Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

22 Luglio 2013 | Attualità

Minà torna in Rai con i suoi Blitz

“ Benigni e Troisi mi massacrarono per ore con ironia e battute finché non si materializzò in collegamento Carmelo Bene per insegnare a Roberto come si dovrebbe leggere Dante… ”. Parola di Gianni Minà . Il giornalista che ha dato un volto diverso alla tv italiana torna da stasera su Rai 3 in seconda serata con La stagione dei Blitz , dieci puntate montate ad hoc per  riprendere alcune delle puntate più significative di Blitz , il programma che trent’anni fa coniugando cultura e intrattenimento, portò in tv ospiti straordinari. Da Gregory Corso a Robert De Niro, Federico Fellini, Sergio Leone, e poi Joan Baetz, Paul Anka e De André, e tutto il meglio della musica italiana, e del cinema e del teatro. Spiega Minà al Radiocorriere : “ Il programma proponeva un tema a settimana, dal più popolare come l’amore o la Nazionale di calcio, al più sofisticato come il grande cinema o la poesia. Ogni volta venivano usati tutti i linguaggi e le forme di comunicazione possibili: sequenze di film, esibizioni in studio, riprese da vari teatri, canzoni, arie liriche, balletti, interviste, collegamenti “. 

Guarda anche:

SINALUNGA_VEDUTADELCENTRO_LIB_ALESSIOGRAZI

Turismo: piccolo è bello, lo certifica la Bandiera Arancione del TCI

Il Touring Club Italiano ha assegnato durante la Borsa Internazionale del Turismo (BIT), le 281 Bandiere Arancioni del triennio 2024-2026, confermandone 277 sottoposte alla verifica triennale e...
Filming Italy Los Angeles Festival - immagine dal sito ufficiale

Nona edizione di Filming Italy – Los Angeles dal 26 al 29 febbraio

Lifetime Achievement Award a Franco Nero, premio Best Director a Matteo Garrone, che è candidato agli imminenti Oscar Al via la nona edizione di Filming Italy - Los Angeles, il festival che vuole...
Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...