Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

15 Aprile 2008 | Attualità

Musica digitale sulla strada della globalizzazione

Un’analisi svolta dall’istituto di ricerca In-stat prevede una crescita delle vendite legate alla musica online su scala mondiale pari al 40% entro la fine del 2012. Durante il 2007 il commercio del digitale ha rappresentato solo il 10% delle vendite globali, mentre nel 2006 la percentuale è stata del 6%. La previsione di crescita è certamente legata alla continua espansione della connettività a banda larga a livello mondiale che ha portato un arricchimento dei cataloghi musicali e un conseguente aumento di richieste.  Il progressivo sviluppo del mercato del digitale, il cui padrone incontrastato è il Giappone, costituisce anche un potenziale elemento di traino. La pirateria continua a essere il più acerrimo nemico dei ricavi alimentati dalla musica online. “Altri ostacoli sono rappresentati dalla mancanza di interoperabilità tra servizi e strumenti, dovuta dalle differenti norme che regolano le tecnologie digitali e alla scarsità di domande ai servizi di sottoscrizione da parte dei consumatori” spiega Stephanie Ethier, analista di In-Stat.  

Guarda anche:

Panorama Monferrato: dal 4 all’8 settembre la mostra diffusa itinerante collega l’arte alle comunità.

Dopo Procida, Monopoli e L’Aquila quest’anno sarà il Monferrato ad accogliere Panorama, la mostra annuale diffusa e itinerante dedicata alle località italiane più straordinarie. Dal 4 all’8...
Festa del Cinema di Roma - dal sito ufficiale

Festa del Cinema 2024 dedicata a Marcello Mastroianni

La diciannovesima edizione della kermesse romana sarà dedicata all'attore a cento anni dalla nascita Il 28 settembre 1924 nasceva a Fontana Liri, in provincia di Frosinone, uno dei più grandi...
Movida over 65 ds_30

La movida italiana è degli over 65

Secondo l'Osservatorio Uiv, negli ultimi 15 anni sono aumentati del 112% quelli che fanno l'aperitivo Non sono più i giovani i protagonisti dell’aperitivo, bensì gli Over 65. Lo rivela un...