Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

21 Dicembre 2006 | Attualità

Negli Usa crescono i furti di dati personali

Uno statunitense su cinque ha dichiarato di avere subito il furto di dati bancari (numero di conto corrente o di carta di credito) e uno su sette di dati o documenti personali. E’ quanto emerge da un sondaggio condotto da Experian Gallup. Nel complesso, dai dati emerge che il 26% degli statunitensi ha subito almeno un furto di dati sensibili, percentuale di dieci volte superiore al dato registrato lo scorso anno sempre da Experian Galllup. In più del 10% dei casi, i furti di dati personali sono finalizzati ad atti criminosi e in parte anche ai furti di identità che permettono ai malintenzionati spacciarsi per qualcun altro e frodare a nome e spese altrui. Il 21% dei furti di dati personali è effettuato da conoscenti delle vittime e il 70% degli intervistati ha ammesso di non aver ancora adottato misure preventive contro questi tipi di furti. Tra coloro che adottano forme di difesa, l’84% delle famiglie straccia i documenti prima di gettarli in pattumiera, il 46% protegge i computer di casa da intrusioni internet, il 25% si avvale di servizi che segnalano situazioni anomale, il 14% ha esteso le coperture assicurative ai furti di identità

Guarda anche:

L’ Al al servizio della tutela del patrimonio culturale italiano

In Italia il traffico illecito di beni culturali viene contrastato dal personale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) con il supporto di piattaforme e archivi informatici...

Fondazione Italia Patria della Bellezza premia le realtà culturali italiane importanti ma poco note

Sono 22 le realtà culturali vincitrici del "Premio 2024 della Fondazione Italia Patria della Bellezza" giunto alla sua quarta edizione, di cui 3 premiate con un contributo complessivo di 60.000 euro...
Uomo nel grano - ph Pexels

Cibo Made in Italy non ci sarebbe senza il lavoro degli immigrati

Secondo nove casi studio sono centinaia di migliaia le persone giunte in Italia dall'estero che lavorano per i prodotti tipici italiani Fino al 50% di manodopera straniera dietro alle filiere....