Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

11 Giugno 2022 | Ambiente, Attualità

Nelle Marche è nato il primo okapi italiano

L’evento straordinario al Parco Zoo di Falconara Marittima. Il mammifero, lontano parente della giraffa, è a forte rischio di estinzione.

Si chiama Italo in onore del Belpaese ed è il primo cucciolo di okapi (Okapia johnstoni), un mammifero appartenente alla famiglia dei Giraffidi con caratteristiche molto simili alla giraffa, ad essere nato in Italia. È successo nei giorni scorsi al giardino zoologico Parco Zoo di Falconara Marittima nelle Marche, l’unico parco a livello nazionale a ospitare due esemplari di okapi con l’obiettivo di preservare la specie. 

Si tratta di un evento straordinario, perché è il primo cucciolo di okapi “italiano” e soprattutto perché è una specie in pericolo di estinzione presente nella ‘Lista rossa’ dell’International union for conservation of nature (Iucn). I motivi sono da ricercare nella perdita di habitat dovuta alla deforestazione e all’espansione agricola e urbanistica, ma anche nel bracconaggio per la carne e la pelle e nell’industria mineraria legale e illegale. Per queste ragioni, per proteggere le ultime popolazioni di okapi conosciute, nel 1987 è stato istituito l’Okapi Conservation Project.

Italo è il primogenito della coppia di okapi ospitata all’interno del giardino zoologico di Falconara fermata da Elani e Dayo. Al momento trascorre le sue giornate nell’area interna del reparto, accudito dalla mamma, e solo dopo circa 60 giorni dalla nascita potrà esplorare l’esterno. L’okapi fu scoperto nel 1901 in quella che oggi è la Repubblica democratica del Congo. Ha il collo lungo e la testa affusolata e una colorazione variabile che va dal cioccolato al bruno rossastro, sulla quale spicca il bianco delle caviglie e delle strisce orizzontali e degli anelli che cingono le zampe.

«La condivisione di questi momenti aumenta la consapevolezza sull’importanza del ruolo degli zoo per la conservazione delle specie minacciate di estinzione. – ha commentato Renato Piccinini, curatore del Parco ZooLa nascita di Italo è un evento particolarmente emozionante e significativo per noi che supportiamo l’Okapi Conservation Project, ma soprattutto per l’intera specie, in pericolo a causa della deforestazione”.

Foto: www.greenreport.it

 

di Antonietta Vitagliano

Okapi

Guarda anche:

Italiani, navigatori, poeti, turisti e … ospitanti

L’Italia, con 72.869 ingressi, è la prima nazione nella classifica dei turisti esteri in Giordania nel 2022; la classifica redatta dal ministero del Turismo e delle antichità giordano vede al 2° e...
Creazione in MuSkin

MuSkin, come un fungo parassita diventa un abito sostenibile

Un progetto di tesi degli allievi di Modartech Pontedera riporta all’attenzione un brevetto eco di qualche tempo fa, oggi ancora più utile in ottica di una maggiore sostenibilità. Se è vero che le...

Chi farà il Made in Italy

Cna Federmoda lancia l'allarme: “Presto mancheranno lavoratori per la filiera produttiva del fashion italiano. Intanto lo storico istituto Secoli di Milano apre una nuova sede a Novara su richiesta...