Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

20 Aprile 2021 | Ambiente

Nelle Marche il Distretto Biologico più grande d’Europa

La Regione Marche punta alla creazione di uno strumento chiave per incentivare l’economia locale e valorizzare i prodotti in termini di qualità e competitività sui mercati interni e internazionali.

In seguito alla firma del patto per il biologico – che ha visto il coinvolgimento del vicepresidente e assessore all’Agricoltura Mirco Carloni e i rappresentanti regionali di AGCI, Coldiretti, CIA, Confagricoltura, Confcooperative, Copagri, Legacoop, UECOOP, UNCI e Camera di Commercio – la Regione Marche ha deciso di creare un unico e grande distretto del biologico che faccia da traino per uno sviluppo sostenibile anche a livello turistico-ambientale del territorio e che identifichi le Marche come Regione Bio per eccellenza.

Tra gli obiettivi del patto che porterà alla nascita del Distretto Biologico unico ci sono l’incremento della superficie agricola utile coltivata a biologico; il potenziamento della ricerca, la sperimentazione e la formazione nel settore; la tutela e la valorizzazione della biodiversità in alternativa agli OGM; la promozione del consumo dei prodotti biologici nelle mense e nei circuiti commerciali; la promozione delle Marche come regione biologica con una elevata qualità della vita, al fine di accrescere la sua attrattività turistica.

Le Marche vengono definite la culla dell’agricoltura biologica italiana e questo porterà il settore ad essere inserito nella parte dedicata alle Marche nella sezione “Food” di Expo 2020 Dubai.

di Antonietta Vitagliano

colline

Guarda anche:

Milano vince l’Earthshot Prize per la lotta allo spreco

Nella prima edizione del premio assegnato dalla Royal Foundation ai progetti internazionali per l’ambiente, la città si è aggiudicata 1 milione di sterline grazie al progetto degli hub di quartiere...

Primo stress test per il rischio climatico targato BCE: Italia e Sud Europa osservati speciali

A marzo di quest’anno la Banca centrale europea ha deciso di dotarsi del più potente database del mondo quanto a sostenibilità, in particolare sul tema ambientale. Oggetto dell’analisi sono gli...

Youth4Climate: Greta Thunberg fa bla bla bla con Draghi.

La Pre-Cop26 di Milano si è chiusa sabato 2 ottobre ed è l’evento di preparazione della conferenza di Onu Glasgow, che si terrà fra poche settimane. Sul tavolo le decisioni strategiche che dovranno...