Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

9 Febbraio 2006 | Economia

NIENTE PROROGA PER MICROSOFT: UDIENZA IN COMMISSIONE EUROPEA IL 15 FEBBRAIO

La Commissione europea ha negato la proroga chiesta da Microsoft per rispondere alle accuse mosse dall’Antitrust europeo di non aver rispettato lasentenza del marzo 2004. Il colosso di Bill Gates aveva chiesto una proroga in quanto non aveva avuto accesso a tutti i documenti necessari per formulare una buona difesa. Ma la Ue ha bocciato la richiesta sostenendo che otto settimane sono “sufficienti per replicare a un elenco relativamente breve di obiezioni”. Microsoft dovrà quindi presentarsi davanti alla Commissione il 15 febbraio. Dopo aver ascoltato Microsoft l’esecutivo Ue deciderà se imporre la sanzione di 2,4 milioni di euro al giorno. Intanto l’azienda produttrice di software ha annunciato che lancerà a giugno un nuovo servizio di protezione per computer che funziona tramite aggiornamento automatico. Il prodotto si chiama Windows OneCare Live, si acquista tramite abbonamento e si pone in diretta concorrenza con i big dei software di protezione Symantec Corp, McAfee Inc. e Trend Micro Inc.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...