Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

15 Novembre 2007 | Attualità

Parlamento Ue preoccupato per switch off

Il Parlamento europeo ha discusso la relazione del deputato francese Henri Weber, che chiede la promozione dei servizi di tv digitale interattiva e il rispetto del 2012 per lo switch off dall’analogico al digitale.  Il parlamento “sostiene che il successo a breve termine della transizione dall’analogico al digitale è una conditio sine qua non e una priorità , ed è preoccupato per eventuali ritardi nel rispetto della scadenza del 2012”, si legge nelle conclusioni dell’organismo Ue, che afferma che “lo sviluppo coordinato della televisione digitale a livello comunitario è indispensabile perché gli utenti possano beneficiare dai vantaggi del mercato interno, per abbassare i prezzi dei ricevitori e per accrescere il grado di espansione dei servizi di televisione digitale interattiva” Il Parlamento ha inoltre esortato “la Commissione a sostenere gli Stati membri a stabilire un piano d’azione comune a livello comunitario ” e ha insistito “sul fatto che le misure adottate dagli Stati membri concernenti l’espansione dei servizi di televisione digitale interattiva devono rispettare le norme sugli aiuti di stato”.

Guarda anche:

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...

Il fondo statunitense KKR presenta un’offerta per TIM sul 100% delle azioni

Il fondo statunitense KKR ha presentato un’offerta per acquisire il 100% delle azioni di Tim. Il socio di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni è Vivendi, società francese guidata da Vincent...