Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

9 Febbraio 2014 | Economia

Pochi cinguettii e Twitter sprofonda

Primo tonfo per Twitter, dopo la quotazione a Wall Street avvenuta lo scorso novembre . Nelle ultime ventiquattro ore, il valore delle azioni del social network si è ridotto del 24% in eseguito ai dati che registrano una crescita degli utenti più lenta del previsto. Gli iscritti attivi, nell’ultimo trimestre del 2013, sono stati solo 9 milioni in più rispetto a quelli del periodo estivo , per un totale di 241 milioni al mese. In un clima da isteria hi-tech collettiva, non privo di panico, gli investitori hanno cominciato a vendere titoli Twitter senza soluzione di continuità, fino a far crollare la quotazione di un quarto. La finanza ufficiale sembra infastidita anche dai dati di bilancio della società di San Francisco , che tra ottobre e dicembre ha registrato entrate per 243 milioni di dollari (+116% su base annua), ma anche perdite nette di 511 milioni. A spingere i ricavi è stata la raccolta pubblicitaria sui dispositivi mobili, che vale ora il 75% del totale. Gli analisti non riescono a comprendere le strategie della compagnia internet , che ora ha bisogno immediato di generare utili. L’amministratore delegato ha cercato di spiegare i piani futuri:  “Stiamo lavorando per apportare cambiamenti – ha detto Dick Costolo -. Sarà una combinazione di mutamenti che verranno introdotti nel corso dell’anno e cambieranno la tendenza della curva di crescita” . Le modifiche alla struttura del sito renderanno più semplice l’accesso via smartphone e tablet. Coinvolgere più utenti e con più continuità è il primo obiettivo da raggiungere per evitare di essere l’ennesima bolla, esplosa, della net-economy.

Guarda anche:

Beach Litter Legambiente - chaiyananuwatmongkolchai

705 rifiuti ogni 100 metri sulle spiagge d’Italia

Lo spiega "Beach litter", indagine di Legambiente che ha monitorato 33 lidi in 12 regioni italiane. Plastica, soprattutto ma non solo, fra i 705 rifiuti che si trovano ogni 100 metri sulle spiagge...
mercato-italiano-dischi-cresce-padrinan

L’Italia ama i dischi, il mercato è cresciuto del 18,8%

440 milioni di fatturato nel 2023, terzo in Europa. Crescono sia il settore digitale, sia quello fisico. La musica italiana non è solo Sanremo. Nel 2023 il mercato discografico è cresciuto del...
vino-italiano-nel-mondo-angelovillalobos44

Triplicate le esportazioni di vino italiano in 20 anni

È la prima voce di vendita del Made in Italy nel resto del mondo e raggiunge 140 Paesi In vent'anni +188% nelle esportazioni di vino italiano. Lo dice un'analisi di Coldiretti sui dati Istat...