Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

8 Maggio 2009 | Attualità

Porta a Porta: quando il terremoto non fa più audience

Esattamente un mese fa il terremoto sconvolgeva l’Abruzzo. A poche ore dall’ac- caduto, la corsa all’informazione, la copertura da parte delle varie emittenti e gli stravolgimenti di palinsesto avevano preso il sopravvento sul disastro avve- nuto. Informare, riprendere, analizzare e sminuzzare. Non mandare in onda il Grande Fratello, X Factor e i vari programmi di intrattenimento. Mostrare cordoglio, rispetto e partecipazione. In silenzio, davanti al piccolo schermo che racconta il dolore di chi, in quella tragedia, ha perso tutto. Tronfio del 27% di share ottenuto il giorno seguente al disastro, Porta a Porta ha provato a repli- care mercoledì scorso tornando sui luoghi dell’accaduto. Adesso sì che c’è da analizzare, seguire, ricostruire e aiutare. Il primo canale della tv di Stato, che aveva poco elegantemente ringraziato trenta giorni fa per l’attenzione ottenuta , si è però dovuto accontentare di un misero 10,35% di share in una serata in cui il popolo italiano era diviso fra le curve di Manuela Arcuri e il match di Champions League. Una serata in cui il terremoto non fa già più audience.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...
Scarpa Rossa su libro ad Albisola Superiore

Tante iniziative in Italia contro la violenza sulle donne

Molti gli appuntamenti in occasione del 25 novembre, dalle scarpette rosse sparse per le città al numero per chiedere aiuto sulle confezioni del latte.   Per dar conto delle molte iniziative in...
turisti-Italia

Uno studio condotto da Istituto Piepoli ci dice che l’Italia resta tra le mete preferite per le vacanze dei turisti stranieri in Europa

L’indagine è stata realizzata per Confturismo-Confcommercio su un campione rappresentativo di viaggiatori americani, brasiliani, tedeschi, francesi e britannici, che prima della pandemia...