Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

8 Maggio 2007 | Economia

Rai: Cappon ancora bloccato sulle nomine dal Cda

Nell’ultima riunione di due settimane fa un ordine del giorno del Cda chiedeva al direttore generale Claudio Cappon di anticipare almeno di due giorni i nomi che avrebbe presentato per le nomine, fissate nell’Odg del consiglio del 9 maggio. C’è cautela del resto in Rai dopo la sonora bocciatura incassata dal direttore generale nell’ultima riunione in cui aveva proposto, dopo molte settimane di blocco, nomi di sicuro richiamo per alcune posizioni strategiche. Lo scorso 8 marzo Cappon proponeva a Rai Cinema Augusto Barbera presidente e come amministratore delegato Franco Scaglia e Paolo Del Brocco direttore generale; Giovanni Minoli a Raidue al posto di Antonio Marano che andava al Coordinamento sedi regionali; Carlo Freccero alla presidenza di Rai Sat; Pier Luigi Malesani come presidente di Newco Rai International e Carlo Sartori amministratore delegato. La proposta incassò una sonora bocciatura che lo portò anche a tornare dall’azionista, il Ministro dell’Economia Tommaso Padoa-Schioppa, da cui ottenne rinnovata fiducia. Cappon non ha proposto un documento con i nomi messi nero su bianco ma ai consiglieri ha fatto consegnare un testo di sette pagine in cui spiega quali sono le sue priorità strategiche per l’azienda , le posizioni critiche che dovranno essere discusse. Non solo la necessità di rinnovare i vertici delle tre società di cui sopra ma rinnovamento anche a Raiuno e Raidue. “Sono state proposte in senso letterale – spiega il consigliere Giuliano Urbani – ma non c’è stata nessuna formalizzazione, abbiamo solo cominciato a parlare. Ma posso dire che c’e’ stata una larga convergenza di vedute” Da parte della Casa della Libertà, sostiene il consigliere, “non c’è nessuna pregiudiziale”, rispondendo a chi avanzava l’ipotesi di un veto nei confronti dei nomi che erano stati proposti l’8 marzo, tra cui appunto quello di Freccero.

Guarda anche:

Chi farà il Made in Italy

Cna Federmoda lancia l'allarme: “Presto mancheranno lavoratori per la filiera produttiva del fashion italiano. Intanto lo storico istituto Secoli di Milano apre una nuova sede a Novara su richiesta...
Avatar 2

Gli Italiani tornano al cinema e Avatar 2 li conquista

La pellicola di James Cameron è stata la più vista del 2022 nei cinema in Italia, dove è già nella top ten dei migliori incassi di sempre. Sequel del lungometraggio vincitore di tre premi Oscar,...
Le località delle gare indicate sul sito dei Giochi invernali 2026

Olimpiadi Milano – Cortina, per migliorare la rete elettrica servono oltre 200 milioni di euro

Gli interventi saranno realizzati da Terna, la società che realizza e gestisce la rete elettrica nazionale. Previsti oltre 130 km di nuove linee in cavo interrato, per supportare tutte le attività...