Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

7 Dicembre 2007 | Attualità

Rai: gioco dell’oca

Nulla di fatto sul caso delle intercettazioni telefoniche tra Rai-Mediaset e sempre caos nel Cda per quanto riguarda l’affair “una poltrona per due” tra Petroni e Fabiani Per ora l’unico caso “Soliti ignoti” sarà in mano a Fabrizio Frizzi nell’access prime time di Raiuno visto che il format dello show americano di Endemol torna a grande richiesta dopo i buoni ascolti estivi. Sembra strano, ma è l’unica novità della settimana in viale Mazzini. Almeno per quanto riguarda le decisioni proprie, perché quelle altrui parlano del Consiglio di Stato che, di fatto, timbra la decisione già presa dal Tar del Lazio e riammette il consigliere Angelo Maria Petroni defenestrato da Padoa Schioppa. Adesso, però, i consiglieri sono 9 e il presidente Claudio Petruccioli attende il da farsi: tenerli entrambi? Forse. Reazioni del Parlamento alla vicenda delle intercettazioni sui palinsesti clonati? Anche in questo caso tutto rimandato. Siamo pessimisti? No, basta leggere quanto dichiarato dal sindacato giornalisti Rai: “Siamo tornati nel limbo. Nelle sabbie mobili delle ‘non decisioni’. Anche quelle che sono state prese potrebbero essere invalidate. Dopo l’ultimo verdetto del Consiglio di Stato, incertezza e paralisi caratterizzano il governo dell’azienda. Abbiamo bisogno di progredire ma, come nel gioco dell’oca, ci fanno tornare sempre alla casella di partenza. I giornalisti Rai vogliono regole certe, perché la loro azienda sia quel Servizio Pubblico cui hanno diritto gli utenti. Al Parlamento torniamo a chiedere, con urgenza, autonomia e indipendenza. Un passo indietro dei partiti dalla Rai è un passo avanti per il paese”. Ovviamente anche il ddl Gentiloni giace nel limbo… 

Guarda anche:

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...

Il fondo statunitense KKR presenta un’offerta per TIM sul 100% delle azioni

Il fondo statunitense KKR ha presentato un’offerta per acquisire il 100% delle azioni di Tim. Il socio di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni è Vivendi, società francese guidata da Vincent...