Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

16 Marzo 2007 | Economia

Rcs chiude il 2006 a +8,6% e fa il punto su Recoletos

I ricavi consolidati di RCS MediaGroup al 31 dicembre 2006 crescono da 2.191 a 2.379,7 milioni (+8,6%). Al netto dei ricavi del gruppo Dada (pari a 17,1 milioni al 31 dicembre 2005 e 111,4 milioni nel 2006) l’incremento è del 4,3%. I ricavi pubblicitari di Gruppo crescono del 10,2% e l’Ebitda, in miglioramento del 5,9%, passa da 262,9 a 278,4 milioni (di cui 1,6 milioni nel 2005 e 14,8 milioni nel 2006 del gruppo Dada). Al netto di Dada e delle componenti non ricorrenti l’Ebitda di Gruppo cresce del 9,7%. Il risultato operativo passa da 217,2 a 213 milioni, mentre il risultato netto è di 219,5 milioni, rispetto ai 219,3 milioni dell’esercizio 2005. La posizione finanziaria netta è positiva per 5,7 milioni. Nei primi mesi del 2007 il gruppo ha evidenziato dinamiche allineate alle previsioni per quanto riguarda le diffusioni dei quotidiani. Registrano un buon andamento sia la raccolta pubblicitaria sia le vendite delle opere collaterali allegate ai quotidiani. La società prevede di raggiungere risultati gestionali in lieve crescita rispetto all’esercizio 2006. Il cda di Rcs MediaGroup ha fatto anche il punto sull’operazione Recoletos dopo l’offerta per l’acquisto dell’intero capitale della società iberica. La valutazione complessiva del gruppo, esclusa la testata free press Què!, “è di 1,1 miliardi di euro, da cui andrà dedotto l’indebitamento finanziario che sarà definito al termine delle attività di due diligence” sottolinea una nota di Rcs. L’efficacia dell’offerta e dell’operazione sono soggette ad alcune condizioni, tra le quali, “il soddisfacente esito della due diligence attualmente in corso; la definizione delle intese contrattuali con tutti gli azionisti entro il termine di esclusiva (attualmente previsto al 31 marzo prossimo) e l’ottenimento delle necessarie autorizzazioni, tra cui quella antitrust”.  L’operazione, una volta verificate le condizioni, sarà completata “al più presto e auspicabilmente entro aprile 2007” e sarà finanziata da RCS MediaGroup attingendo a proprie risorse finanziarie e utilizzando linee di credito già a propria disposizione.

Guarda anche:

Se è solo questione di etichetta

La Commissione Europea cerca di adottare una classificazione unica per tutti i prodotti alimentari dell’Unione. La guerra all’etichetta è scoppiata a maggiori 2020, quando la Commissione Europea ha...

Agricoltura 4.0, nel 2023 arriva la svolta

Più energia e meno impatto ambientale, grazie all’intelligenza artificiale in campo agricolo che il progetto europeo Symbiosyst – in cui sono coinvolti 18 partner tra cui per l’Italia l’Enea –...
Agrifood-tech

Agrifood-tech 2022, investiti in Italia 156 milioni

Dalle start up che si occupano di menù digitali a quelle che curano l’approvvigionamento, secondo TheFoodCons nel 2022 almeno 54 operazioni hanno voluto mantenere il Paese al passo con il panorama...