Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

19 Aprile 2007 | Innovazione

RCS MediaGroup punta allo sviluppo in Cina

RCS MediaGroup e la casa editrice Bamboo M. hanno siglato un accordo di collaborazione per lo sviluppo, in Cina, di un polo editoriale legato all’architettura e all’interior design. L’intesa prevede la nascita, entro l’autunno 2007, di una joint venture che avrà sede a Pechino, il lancio di tre testate, tra le quali Abitare e Costruire, nonché ulteriori relativi sviluppi sul web e in ambito fieristico in Cina. Nell’ambito della collaborazione è inoltre prevista la nascita di un centro di eccellenza per supportare le aziende del design e dell’arredamento Made in Italy che intenderanno sbarcare in Cina con i propri prodotti. Bamboo M. fa parte del China Art & Design Publishing Alliance, un’alleanza che raccoglie le più autorevoli case editrici in Cina per la pubblicazione di riviste e libri nel campo dell’arte e del design. “Questa operazione rappresenta un importante tassello nella strategia di sviluppo internazionale del gruppo RCS e un riconoscimento al valore del ‘sistema’ di Architettura e Interior Design della società – ha commentato Antonello Perricone, amministratore delegato di RCS MediaGroup –. Questa collaborazione apre al nostro Gruppo le porte di uno dei mercati più interessanti dei prossimi anni.”

Guarda anche:

Tecnologie dell’idrogeno, Italia ai primi posti per brevetti

L'Italia è fra i primi posti in Europa nei brevetti per la transizione verso l'idrogeno, specie quello 'verde' da fonti non fossili.  Secondo lo studio congiunto condotto dall'Ufficio europeo dei...
Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino grazie al Pnrr

Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino da Torino a Palermo

Dai fondi del Pnrr arriva un finanziamento di 950 mila euro per prevenire la malattia che ha portato via Gianluca Vialli (e altre 12 mila persone ogni anno). Un vaccino 2.0 a Dna per la cura del...
Heal Italia, medicina di precisione

Medicina di precisione, è partito il progetto Heal Italia

Un partenariato di 12 università e 13 istituzioni pubbliche e private non partecipate dal MUR lavorerà per tre anni, con advisory board internazionali, per condividere dati e trovare cure sempre più...