Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

19 Giugno 2021 | Attualità, Economia

Reggio Calabria ospiterà il Museo del Mediterraneo firmato Zaha Hadid

Reggio Calabria potrà fregiarsi con un risultato prestigioso, ospiterà infatti il Museo del Mediterraneo firmato Zaha Hadid. E’ ufficiale l’ottenimento del finanziamento per questo edificio ritenuto strategico da parte del Governo e dunque inserito all’interno del Recovery Plan con uno stanziamento di 53 milioni di euro.

Il progetto a Reggio Calabria affidato allo studio di Zaha Hadid

Il progetto architettonico è affidato al rinomato studio che prende il nome dall’archistar britannica scomparsa nel 2016. Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà si dice molto orgoglioso di poter ospitare il Museo del Mediterraneo nella sua città. “Adesso è ufficiale. Siamo riusciti, grazie alla disponibilità del Governo ed in particolare del ministro della cultura Dario Franceschini, e grazie all’interlocuzione promossa da Anci con il presidente Antonio Decaro, ad ottenere il finanziamento del progetto del Museo del Mare di Zaha Hadid” – e prosegue – “Il progetto è stato ritenuto dal Governo strategico per lo sviluppo dell’intero Paese a dimostrazione di quanto sia importante investire le risorse del Recovery soprattutto nel Mezzogiorno. Perché se riparte il Sud riparte l’Italia”. 

Tra i 14 progetti strategici del PNRR

Il Museo del Mediterraneo viene annoverato tra i 14 progetti strategici approvati dal Governo nell’ambito del PNRR. Il Recovery Plan prevede circa 6 miliardi di euro destinati alla cultura e vede nel Sud l’area da dove ripartire per rilanciare il motore economico e sociale del Belpaese. Anche il Ministro della Cultura Dario Franceschini loda l’iniziativa ed è convinto che faccia parte del motore che aiuterà l’Italia, afflitta dal Covid, a ripartire.

Cosa prevede il progetto a Reggio Calabria

Il progetto contempla la riqualificazione del tratto urbano in prossimità del centro storico e all’area portuale di Reggio Calabria. Il fine prefissato è quello di costruire due edifici che diano risalto al tessuto culturale della città. In particolare una delle due costruzioni diventerà un centro polifunzionale. L’altro invece ospiterà il Museo del Mediterraneo al cui interno sarà presente una collezione permanente. Ma non solo perché vi saranno anche padiglioni per esposizioni temporanee, aree per la didattica, un ristorante e una libreria. Infine verrà costruito perfino un acquario, indipendente architettonicamente ma legato al Museo grazie a un percorso dedicato.

di Alessandro Bonsi

Museo

Guarda anche:

Climatariani e nuove tendenze sulla tavola degli italiani

La pandemia ha colorato di “verde” la tavola degli italiani, tanto che 1 italiano su 6 dichiara di adeguare il proprio regime alimentare per ridurre l'impatto ambientale.   E’ quanto emerge dal...

Export agroalimentare italiano verso il record storico

L'alimentare italiano registrerà il primato storico nelle esportazioni raggiungendo quota 52 miliardi, mai registrato prima nella storia dell'Italia, se la tendenza di aumento del 13% sarà...

Torna a Milano Tuttofood, la fiera biennale dedicata all’ecosistema agro-alimentare

Tuttofood si terrà a Milano nel polo espositivo di Fiera Milano Rho dal 22 al 26 ottobre 2021, in concomitanza con HostMilano. Tuttofood è una manifestazione dal carattere globale che coinvolge il...