Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

17 Gennaio 2013 | Economia

Regno Unito, il lento ricovero della pubblicità

Gli investitori del Regno Unito professano un cauto ottimismo per il 2013 e prevedono che il mercato pubblicitario , a dispetto della persistente crisi economica, farà segnare cifre leggermente positive. A supporto di queste aspettative ci sono le stime dello Insitute of Practitioners in Advertisin g, secondo cui già nell’ultimo trimestre del 2012 gli investitori stavano programmando di rimpolpare i budget adv per il futuro prossimo (nel 30% dei casi), nonostante la recessione non accenni a diminuire. La ripresa del settore pubblicitario sarà minima, ma comunque confortante dopo un triennio di stenti. Almeno così pensa la metà degli intervistati dall’Ipa.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...