Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

12 Giugno 2024 | Ambiente, Innovazione

Ricercatrice italiana trova un metodo per capire lo stress dei mari

Camilla Sguotti, del dipartimento di Biologia di Padova, è la prima autrice di uno studio internazionale che indaga i cambiamenti nei sistemi naturali complessi

Non c’è latitudine che tenga: le acque del mare sono ovunque sottoposte a forti cambiamenti e devono, in qualche modo, agire e resistere. Per capire come, dalle barriere coralline tropicali ai banchi di merluzzi dell’Artico, uno studio internazionale ha messo in campo il metodo statistico. Prima autrice è Camilla Sguotti, ricercatrice in Biologia all’Università di Padova che ha lavorato con il Joint Research Center europeo, l’Università di Patrasso in Grecia e l’International Livestock Research Insitute in Kenya.

“Resilience assessment in complex natural systems” è lo studio firmato da Sguotti e pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society B. Esso propone l’approccio CUSPRA per stimare la resilienza degli ecosistemi a pressioni esterne, calcolandola come distanza da un cambiamento irreversibile. Si tratta di un nuovo metodo statistico capace di stimare la resilienza degli ecosistemi e anticipare eventuali cambi di paradigma. Alla sua base c’è lo “Stochastic Cusp Model” sviluppato negli anni ‘70 sulla base della teoria delle catastrofi del matematico francese René Thom.

Sguotti aveva contribuito anche al Rapporto globale sui punti critici degli ecosistemi (Global Tipping Point), pubblicato nell’ambito della COP 28 dello scorso anno. Venticinque sistemi della biosfera sono già andati incontro a cambiamenti fondamentali e non si è riusciti a misurarne la resilienza, perché – spiega Sguotti – le serie temporali degli ecosistemi reali sono spesso brevi e variabili. L’approccio CUSPRA, invece, identifica la presenza di un cambiamento di regime a causa di due pressioni sinergiche e determina quanto dista il sistema dal cambiamento.

di Daniela Faggion

Ocean-UdoSchroeter

Guarda anche:

Una pianta salverà il mondo?

Gli estratti botanici della salvia, ricchi di fitocostituenti, rappresentano una risorsa utile per scoprire terapie che potrebbero colpire la senescenza e quindi migliorare la salute. Pianta nota...
Protocollo CONI MASE Sport - Alexas_Fotos

Protocollo CONI – Ministero Ambiente per uno sport italiano più ecologico

Secondo il presidente Malagò: ‘Il CIO è il primo a esserne orgoglioso’ . A disposizione del Comitato 1,7 milioni di euro Presentato il protocollo d’intesa tra CONI e MASE (Ministero dell'Ambiente e...
Dal sito Idra Italia Fiorenzo Dioni e Richard Oberle

A Fiorenzo Dioni il Premio europeo degli Inventori industriali

Insieme al tedesco Richard Oberle, l'italiano ha ideato una pressa che stampa scocche di auto elettriche in poco più di un minuto L’italiano Fiorenzo Dioni e il tedesco Richard Oberle si sono...