Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

14 Marzo 2023 | Attualità

Ritornano i castori in Italia dopo 500 anni

Non si vedevano in Italia da 500 anni. Sono stati avvistati nei dintorni di Arezzo, sulle sponde del Tevere. La presenza del castori è positiva per l’ecosistema, aiuta a stabilizzare i cosi d’acqua e a proteggere le zone umide. Il castoro è inserito tra le specie protette indicate dalla Direttiva comunitaria Habitat.

Professione ingegnere ecosistemico

Il castoro è un agente di cambiamento per l’ecosistema. In particolare per le sue capacità di generare trasformazioni profonde sul paesaggio e sull’ecosistema, dovute principalmente agli effetti conseguenti alle attività di costruzione delle dighe e all’attività alimentare, condotta principalmente su piante legnose che abbatte rosicchiandoli alla base. Questo mammifero può causare effetti sia positivi sia negativi a livello ambientale.

Tra quelli positivi c’è l’azione di stabilizzazione dei flussi d’acqua e la creazione di nuove zone umide, che aumentano la diversità degli habitat e possono incrementare la biodiversità animale e vegetale. Mentre tra gli effetti negativi è possibile un indebolimento del reticolo idrico dovuto alle attività di scavo, con un aumento del rischio di inondazioni, e l’impatto sulla vegetazione delle sponde dei corsi d’acqua.

Da dove arrivano

Escludendo i castori dell’Italia centrale, introdotti illegalmente per mano dell’uomo, quelli presenti nel Tarvisiano e in Val Pusteria sono arrivati naturalmente per espansione delle popolazioni presenti nelle aree confinanti dell’Austria. È una dimostrazione del fatto che lo stato di conservazione delle popolazioni europee è decisamente migliorato negli ultimi decenni. Ciò significa che sarebbe bastato aspettare qualche decennio per vedere l’espansione naturale del castoro in Italia.

 

di Serena Campione

castori

Guarda anche:

Movida over 65 ds_30

La movida italiana è degli over 65

Secondo l'Osservatorio Uiv, negli ultimi 15 anni sono aumentati del 112% quelli che fanno l'aperitivo Non sono più i giovani i protagonisti dell’aperitivo, bensì gli Over 65. Lo rivela un...
europei2024-meduza-jarmoluk

Autori italiani per la canzone di Uefa Euro 2024

Si intitola Fire ed è dei MEDUZA, ospiti alla cerimonia di chiusura a Berlino C'è il trio elettronico italiano MEDUZA dietro l'attesissima canzone ufficiale di UEFA EURO2024, che si intitola "Fire"...

Venezia riduce la plastica insieme al WWF

È la prima città d’Italia ad aderire al movimento globale legato al progetto Plastic Smart Cities per la riduzione e l’eliminazione della plastica. Per sensibilizzare anche le strutture turistiche è...