Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

14 Giugno 2023 | Attualità

Salvatores torna alla macchina da presa

Il regista premio Oscar ha avviato le riprese di Napoli – New York, tratto da un soggetto inedito di Federico Fellini e Tullio Pinelli

Da Casanova a Fellini

Dopo le vicende dolci-amare di un anziano Casanova, il premio Oscar Gabriele Salvatores torna dietro la macchina da presa con un progetto dal titolo Napoli – New York, tratto da un soggetto inedito di Federico Fellini e Tullio Pinelli. Nel ruolo di protagonista il regista ha scelto Pierfrancesco Favino, un commissario di bordo che aiuterà due bambini (Dea Lanzaro e Antonio Guerra) in un’epica traversata dell’Atlantico. Nel cast anche Anna Ammirati, Anna Lucia Pierro, Omar Benson Miller, Tomas Arana, Antonio Catania. Dodici le settimane di riprese previste tra Napoli, gli studi di Cinecittà, Rijeka e Trieste.

Due scugnizzi verso l’America

La storia è quella dei due piccoli Carmine e Celestina che, nell’immediato dopoguerra, cercano di aiutarsi a vicenda tra le macerie di una Napoli piegata dalla miseria. Una notte decidono di imbarcarsi come clandestini su una nave diretta a New York per andare a vivere con la sorella di Celestina, emigrata anni prima. E i due scugnizzi non sono certo gli unici ad andare a cercare fortuna in una terra lontana e non sempre accogliente. Salvatores ha deciso di cimentarsi con questa storia scritta da Fellini perché si tratta di un tema di grande attualità, anche più di settant’anni dopo: “Un tema trattato a livello umano, non ideologico”, spiega il cineasta, “che ci ricorda come, anche noi, un tempo, siamo stati migranti”.
Una storia che parrebbe avere – almeno elettivamente – anche qualche riferimento alla vita del regista, nato a Napoli ma trasferitosi a Milano a 6 anni – con la sorella e i genitori. E non è la sola coincidenza: è la seconda volta che, nel giro di pochi mesi, Favino viene scelto per interpretare un uomo di mare che aiuta persone che in mare attraversano le loro difficoltà.

Trieste diventa New York

È la sesta volta che Salvatores sceglie il Friuli – Venezia Giulia come location dei suoi film: “Triste è una città che ha mille volti, si riesce a farla sembrare tante cose diverse: può essere Parigi o Vienna, questa volta è New York”. La fotografia è a cura di Diego Indraccolo, la scenografia di Rita Rabassini, i costumi di Patrizia Chericoni, le musiche di Federico De Robertis, il montaggio di Julien Panzarasa, il casting a cura di Francesco Vedovati, Anna Pennella e Julie Schubert e la Supervisione agli effetti visivi a Victor Perez.
Napoli – New York è prodotto da Isabella Cocuzza e Arturo Paglia per Paco Cinematografica con Rai Cinema e il contributo di FVG Film Commission – PromoTurismoFVG. Il film sarà distribuito da 01Distribution.

di Daniela Faggion

Pierfrancesco Favino e Gabriele Salvatores

Guarda anche:

Il maritozzo romano alla conquista di Londra

Il tipico dolce da colazione sta diventando molto popolare nella City dove la catena di caffetterie Caffè Nero lo ha aggiunto nel nuovo menu.  “Nessuno ci batte sulla cultura gastronomica”. Lo ha...
Dal sito Idra Italia Fiorenzo Dioni e Richard Oberle

A Fiorenzo Dioni il Premio europeo degli Inventori industriali

Insieme al tedesco Richard Oberle, l'italiano ha ideato una pressa che stampa scocche di auto elettriche in poco più di un minuto L’italiano Fiorenzo Dioni e il tedesco Richard Oberle si sono...
Climate Change Iguana sesselpuper

Sei gradi in più nel 2080 a Roma, Milano e Napoli

A dirlo The Future Urban Climates, mappa online ideata dall’ecologo Matthew Fitzpatrick, dell’Università del MarylandPiù caldo in città, ce ne siamo accorti tutti... e non sappiamo che cosa ci...