Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

15 Settembre 2022 | Attualità

Samantha Cristoforetti sarà comandante della Stazione Spaziale Internazionale

AstroSamantha sarà presto la prima donna europea a ricoprire il ruolo di comandante della Stazione Spaziale Internazionale. Lo rende noto l’Agenzia Spaziale Europea. Il passaggio di consegne è previsto il 28 settembre, a passarle l’incarico sarà il comandante russo Oleg Artemyev.

A decidere il ruolo di comandante della Stazione Spaziale sono congiuntamente tutti e cinque i partner della Iss, ossia le agenzie spaziali di Stati Uniti (Nasa), Russia ( Roscosmos), Europa (Esa), Giappone (Jaxa) e Canada (Csa).

Dall’inizio della missione Minerva, partita nell’aprile scorso, Samantha Cristoforetti è stata al comando del segmento occidentale della Iss, chiamato United States Orbital Segment (Usos), che comprende la parte americana, europea, giapponese e canadese della Stazione Spaziale.

Quando assumerà il comando dell’intera Iss, comprendendo anche il segmento russo, la Cristoforetti diventerà il quinto astronauta europeo ad avere questa carica e il secondo italiano, dopo Luca Parmitano.

Come comandante della Stazione Spaziale, AstroSamantha sarà responsabile delle prestazioni e del benessere dell’equipaggio in orbita, avrà il compito di comunicare con il centro di controllo a Terra e dovrà coordinare l’equipaggio in caso di eventuali situazione di emergenza.

Fonte foto: www.esa.int

di Serena Campione

Samantha_Cristoforetti

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.