Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

4 Giugno 2014 | Economia

Samsung pensa alla salute con Sami

Apple ha lanciato la sfida ai concorrenti nel campo delle app per la salute e il benessere, con la piattaforma Healthkit integrata al nuovo iOs 8, e Samsung , a pochi giorni di distanza, risponde con Sami, un ambiente hardware e software dedicato al monitoraggio e alla sorveglianza del fisico degli utenti . L’acronimo, che sta per Samsung architecture multimodal interaction , definisce un sistema che, in simbiosi con il cloud computing, archivia ed elabora i dati sul fisico degli interessati, grazie alle applicazioni sviluppate spicificamente per questo fine. La piattaforma sarà aperta e interagirà con i dispositivi mobili e indossabili della compagnia sudcoreana, dallo smartphone Galaxy Z agli smartwatch Gear 2 e Gear Fit. Le questioni prettamente mediche saranno vagliate attraverso una collaborazione con la California University , mentre per i software specifici sarà dato campo libero ai migliori sviluppatori che da anni collaborano con Samsung. Ed ecco nascere un altro sistema di ‘tecnologia quotidiana’ che spazia dall’intrattenimento al fitness, passando per funzioni utili al lavoro e all’organizzazione del tempo libero: in Corea del Sud fanno sul serio, Apple è avvisata.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...

Natale al buio

Da nord a sud in Italia la magia del Natale è a rischio. I sindaci delle grandi metropoli e dei piccoli borghi sono alle prese con “l’operazione luminarie”. Per far quadrare i conti, contrastare il...

Firenze vera capitale mondiale per il restauro, la ricerca, l’innovazione e l’alta formazione

Durante il convegno ‘E-RIHS nella sua futura sede: patrimonio culturale, ricerca e rigenerazione urbana’, svoltosi presso Manifattura Tabacchi martedì 11 ottobre, è stato illustrato il progetto per la ri-funzionalizzazione degli spazi che ospiteranno la sede di E-RIHS, frutto dell’accordo tra CNR e Fondazione CR Firenze. Ricercatori, studiosi, professionisti avranno accesso aperto ed integrato alle tecnologie più all’avanguardia per la conoscenza e la conservazione del patrimonio culturale grazie alla ‘European Research Infrastructure for Heritage Science (E-RIHS)’, coordinata dal CNR.