Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

15 Gennaio 2008 | Attualità

Sciopero autori: quattro major gettano la spugna

Quattro grandi case di produzione televisiva hanno stracciato decine di contratti di autori televisivi dopo aver preso atto che ormai la stagione televisiva è irrecuperabile, a causa dello sciopero di autori e sceneggiatori.  Le major sono la 20th Century Fox Television, Cbs Paramount Network Television, Nbc Universal and Warner Bros. Television. Questa mossa, scrive il “Los Angeles Times”, rivela che anche la prossima stagione è minacciata dallo sciopero del sindacato degli sceneggiatori cine-televisivi (Wga – Writers Guild of America) che dura ormai da due mesi. Da venerdì scorso sono saltati più di 65 contratti : 25 da parte della Abc, 15 dalla Cbs Paramount, 14 dalla Fox. Gennaio infatti è il mese in cui si pianifica la programmazione e le emittenti ordinano commedie e sceneggiati, ma  a causa dello sciopero non ci sono nuove proposte tra cui scegliere. Gli studios di solito pagano dai 500mila ai 2 milioni di dollari all’anno uno sceneggiatore e il suo staff mentre lavorano a una serie. Ancora non è chiaro quante persone saranno colpite da questa decisione perché un contratto può riguardare una sola persona o più scrittori.

Guarda anche:

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...

Il fondo statunitense KKR presenta un’offerta per TIM sul 100% delle azioni

Il fondo statunitense KKR ha presentato un’offerta per acquisire il 100% delle azioni di Tim. Il socio di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni è Vivendi, società francese guidata da Vincent...