Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

22 Ottobre 2008 | Attualità

Si accende di rosso il tappeto del Festival di Roma

Parte oggi il Festival Internazionale del film di Roma, che durerà fino al 31 ottobre. Il nuovo gruppo dirigente della Fondazione Cinema per Roma è presieduto da Gianluigi Rondi, che ha riassunto così lo spirito di questa terza edizione della manifestazione: “Abbiamo voluto dare a tutti tutto il cinema”. Tra i divi attesi al passaggio sul tappeto rosso ci sono: Al Pacino, Edward Norton, Keira Knightney, Monica Bellucci, Viggo Mortensen, Ralph Fiennes, Charlotte Rampling e Colin Farrell. Ad aprire la manifestazione sarà Al Pacino , già arrivato nella capitale col suo jet provato, che ritirerà il Marco Aurelio d’Oro alla carriera , attribuito quest’anno all’Actors Studio, di cui è uno dei presidenti. La prima proiezione sarà quella del film con protagonista Pierfrancesco Favino, L’uomo che ama . Tra le opere italiane molto attese ci sono Il passato è una terra straniera , con la regia di Daniele Vicari e tratto dal best seller di Gianrico Carofiglio. Matteo Rovere, alla sua prima pellicola , presenta Un gioco da ragazze , ispirato al romanzo di Andrea Cotti, che narra le vicende di un gruppo di ragazze diciassettenni protagoniste del bullismo femminile. A far discutere saranno Galantuomini di Edoardo Winspeare e Il sangue dei vinti di Michele Soavi che racconta la guerra partigiana, ma è fuori concorso. La storia del nostro cinema sarà ricordata da Christian De Sica, diretto dal fratello Brando in Parlami di me , con l’opera seconda di Maria Sole Tognazzi L’uomo che amo e con il film di Maurizio Scaparro, L’ultimo Pulcinella , ispirato a un soggetto inedito di Roberto Rossellini e interpretato anche da Massimo Ranieri. Tra le opere fuori concorso spiccano Maite Carpio , il film dei fratelli Vanzina e il documentario Senso firmato da Pierpaolo De Mejo, nipote di Aida Valli. Grande sarà la commozione per il film di Gil Rossellini, Kill Gil , che racconta il calvario della sua rarissima malattia. Rossellini è mancato pochi giorni fa, a soli 51 anni, poco prima di poter presentare il suo documentario. Per Cinema2008 è stato realizzato il progetto 8/Eight/Huit, pellicola contro la povertà del mondo. In otto, appunto, hanno firmato al pellicola: da Jane Campion a Gael García Bernal, da Gus Van Sant a Wim Wenders. Sarà il pubblico il grande protagonista di quest’edizione del Festival: al termine delle proiezioni gli spettatori a votare per l’assegnazione del Marc’Aurelio d’Oro al miglior film, nell’ambito della Selezione Ufficiale.  Quest’anno il Festival avrà come media partner il magazine di informazione sul mondo dello spettacolo E Entertainment Television, canale 114 di Sky . L’inviata di E News Maruska Albertazzi accoglierà sul Red Carpet le star della rassegna con interviste, curiosità e reportage che andranno in onda, a partire da questa sera, dal lunedì al venerdì alle 18. Questi i film italiani in concorso nelle sezioni Cinema08 e Premiere: – L’uomo che ama di Maria Sole Tognazzi, con Pierfrancesco Favino, Monica Bellucci e Kseniya Rappoport; – I Galantuomini , pellicola drammatica di Edoardo Winspeare, con Donatella Finocchiaro e Fabrizio Gifuni; – Parlami di me , film di Brando De Sica che sancisce l’esordio alla regia del figlio d’arte; – Il passato è una terra straniera , tratto dal bestseller di Gianrico Carofiglio, un film di Daniele Vicari con Elio Germano e Michele Riondino; – Resolution 819 , film di Giacomo Battiato; Un gioco da ragazze, pellicola di Matteo Rovere.

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.