Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

6 Dicembre 2007 | Attualità

Si avvicina soluzione per sciopero Hollywood

Si è aperto uno spiraglio nelle trattative tra la Writers Guild of America (Wga), il sindacato degli sceneggiatori in sciopero da 31 giorni, e l’Alliance of Motion Pictures and Television Producers, che rappresenta i produttori.  “Abbiamo parlato sul serio”, ha anticipato una fonte, “e se non fosse stato per Hannukah (la festa ebraica  che è cominciata al tramonto) penso che saremmo ancora lì”. La Wga ha presentato una proposta che prevede un  fisso per gli autori con aumenti in misura proporzionale al successo  di pubblico. “ Non vediamo l’ora di tornare al tavolo delle trattative ”, ha risposto un rappresentate dei produttori. La Wga sta trattando il rinnovo di un contratto scaduto il 31 ottobre; la mancanza di un accordo ha provocato l’inizio dello sciopero, il 5 novembre.  L’ agitazione ha già provocato  danni economici gravi all’industria televisiva , una delle più  fiorenti di Hollywood: telefilm e show comici hanno dovuto chiudere  momentaneamente per mancanza di copioni e soprattutto di autori  pronti a correggere le battute durante le riprese. Le prime ripercussioni si sono avute anche sul mondo del cinema, con  produzioni sospese come “Angeli e demoni”, che vede ancora una volta Tom Hans come protagonista.  Oltre  ai danni economici per le major, anche membri dello staff di vari show sono stati licenziati poco dopo l’inizio dello sciopero : Jay  Leno, conduttore di un popolare talk show, ha pagato per una settimana il salario di 80 operatori licenziati dalla Nbc, il canale sul quale va in onda il suo programma. Lo stesso hanno fatto i colleghi David Letterman e Jimmy Kimmel. “Variety”, quotidiano degli addetti ai lavori del mondo dello spettacolo, è pessimista riguardo ai risultati delle trattative e non vede una risoluzione prima di marzo.

Guarda anche:

Le sfide di Milano

Una visione di Milano 2030 è evocata nel volume “8tto Racconti di Milano - Verso un nuovo progetto di città”. Edito da Assimpredil Ance di Milano, Lodi, Monza e Brianza, per approfondire, sotto...

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...