Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

16 Ottobre 2008 | Attualità

Stasera arrivano le donne assassine di Fox

Questa sera alle 21:15 su Fox Crime comincia una nuova serie: Donne assassine . Per la prima volta arriva sul piccolo schermo un telefilm in cui le donne sono vere carnefici. La serie è composta da otto episodi, ognuno dedicato a una delle protagoniste. Donne assassine è prodotto dalla Wilder, la casa di produzione di Boris, in collaborazione con Fox Factory Europe . Si tratta di un esperimento satellitare che vanta un cast d’eccezione e tutto italiano. Le protagoniste sono: M arina Suma, Martina Stella, Sandra Ceccarelli, Claudia Pandolfi, Caterina Murino, Valentina Cervi, Ana Caterina Morariu, Violante Placido, Sabrina Impacciatore, Donatella Finocchiaro, e Livia Bonifazi . Tra gli interpreti maschili spiccano i nomi di Giuseppe Battiston e Giorgio Colangeli. Si intrecceranno storie di ossessioni, paure, vedette, rivincite, gelosie e gesti incancellabili. L’episodio di stasera è intitolato Chiara e racconta il timore delle donne di essere abbandonate dal proprio uomo. Al centro della vicenda ci sono Sandra Ceccarelli, che per l’occasione sfoggia capelli cortissimi, e Claudia Pandolfi, alla sua seconda collaborazione con Fox. Tra gli sceneggiatori della puntata pilota c’è anche Herbert Simone Paragnani, che lavora per Don Matteo e I Cesaroni .

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.