Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

22 Aprile 2014 | Attualità

Steve Jobs, ora tocca a Di Caprio

Steve Jobs diventerà presto un film. Il fondatore della Apple, che è morto il 5 ottobre 2011 per un cancro al pancreas, era già finito sul grande schermo nel 2013: Jobs , il lungometraggio diretto da Joshua Michael Stern, raccontò la sua storia a partire dal 1971, con i primi esperimenti informatici portati avanti nel suo garage insieme al ragazzo prodigio del computer Steve Wozniak, fino agli anni più recenti, con l’invenzione dell’iPod. A rappresentarlo, fu scelto  Ashton Kutcher . Un anno dopo quel film,  Sony Pictures è interessato a rappresentarne ancora la vita sul grande schermo. Dopo aver cominciato una trattativa con il David Fincher, che aveva visto il suo Steve Jobs in Christian Bal, naufragata per divergenze legate all’aggressiva richiesta economina e di controllo del regista, la casa cinematografica ha contattato il premio Oscar per The Millionaire , e regista di film cult come 20 giorni dopo e Trainspotting , Danny Boyle. Che, a sua volta, ha scelto Leonardo Di Caprio per interpretare il ruolo di Jobs . Boyle e di Caprio avevano già lavorato insieme in The Beach , tratto dall’omonimo romanzo di Alex Garland, racconto claustrofobico di un un giovane turista statunitense in un ostello di Bangkok alla ricerca del paradiso terrestre. Il copione del film, che verrà prodotto da Scott Rudin è già stato scritto. A occuparsene è stato Aaron Sorkin , già sceneggiatore di The Social Network , racconto dell’ascesa del fondatore di Facebook, Mark Zuckerberg

Guarda anche:

Fast Heroes la campagna mondiale sui sintomi dell’ictus al via anche in Italia

Fast Heroes è una campagna didattica internazionale rivolta alle scuole primarie, che ha lo scopo di aumentare la conoscenza dei sintomi dell'ictus e la consapevolezza dell'importanza di un'azione...
Giorgia Meloni

Inchiesta Fanpage.it: pubblicati i due video. Al via anche gli interrogatori

Inchiesta Fanpage.it. Al centro dell’indagine l’Europarlamentare Carlo Fidanza, capo delegazione di Fratelli d’Italia a Bruxelles e l’attivista Roberto Jonghi Lavarini. Pubblicati due video che sono...

Protesta No green pass, violenze in centro a Roma. Circa 10 mila persone in piazza.

La capitale ha vissuto ore di scontri e violenze lo scorso sabato 9 ottobre, culminate nell'assalto alla sede nazionale della Cgil, presa d'assalto da alcuni manifestanti che sono entrati nei...