Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

16 Febbraio 2006 | Economia

SU DECODER ANTITRUST ATTENDE TAR

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha deciso di sospendere il procedimento avviato il 22 dicembre 2005 nei confronti del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi per presunta violazione della legge sul conflitto di interessi. La questione è relativa ai contributi stanziati dal governo per l’acquisto dei decoder per la tv digitale terrestre. L’opposizione aveva presentato un esposto all’Autorità perché il fratello del premier, Paolo Berlusconi, è proprietario della Solari, società tra le maggiori in Italia per distribuzione di decoder. L’Antitrust ha deciso di attendere l’esito del ricorso presentato al Tar dal senatore della Margherita Luigi Zanda contro la stessa Antitrust per aver respinto la richiesta di conoscere gli atti del procedimento Berlusconi.

Guarda anche:

Alimentari, fiore all’occhiello del Paese, i maggiori rincari nel 2022

Il 2022 si apre con un vero e proprio boom di rincari. Non solo l’ennesimo allarme contagi con la galoppante diffusione della variante Omicron in tutta Europa, ma a complicare la vita degli italiani...
pellicce

L’Italia si avvia alla chiusura della produzione di pellicce

Martedì 21 dicembre in Commissione Bilancio del Senato è stato approvato il divieto di allevare visoni, volpi, procioni, cincillà e animali di qualsiasi specie che vengano fatti riprodurre in...

Pronti a raddoppiare i permessi di lavoro agli stranieri

Il Presidente del Consiglio ribadisce che “i migranti sono una risorsa per il Paese”. Si dovrebbe passare dai 30mila annuali degli ultimi sei anni a circa 80mila ingressi di lavoratori dall’estero...