Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

19 Gennaio 2022 | Attualità

Teatro alla Scala, il 2022 inizia nel nome della Speranza

Per la prima volta una donna italiana, Speranza Scappucci, dirige un’opera nel teatro milanese, tra i più prestigiosi al mondo. Prima di lei, solo due volte il ruolo fu assegnato a direttrici d’orchestra.

La prima italiana a dirigere un’opera alla Scala. Speranza Scappucci sostituisce il maestro Evelino Pidò, assente per motivi legati all’emergenza sanitaria, per lo spettacolo in programma a Milano dal 18 gennaio. Sarà così la terza donna in generale a salire sul podio milanese dopo Claire Gibault (nel 1995) e Susanna Mälkkiè (nel 2011).

Le tappe della carriera 

Il Teatro alla Scala ha ringraziato per la sua disponibilità la direttrice d’orchestra, dal 2017 alla testa dell’Opéra Royal de Wallonie-Liège. Romana, diplomata alla Julliard School di New York e al Conservatorio di Musica Santa Cecilia di Roma, Scapucci è regolarmente ospite all’Opera di Vienna, Zurigo, Parigi, Barcellona e Washington. Il suo debutto scaligero era previsto per il 2, 5 e 9 maggio con tre concerti con la Filarmonica per la stagione sinfonica del Teatro.

L’opera in scena alla Scala

Alla Scala, Scappucci dirigerà “I Capuleti e i Montecchi” di Vincenzo Bellini, un grande titolo del repertorio belcantistico. La nuova produzione dell’opera, in scena fino al 2 febbraio 2022, segna inoltre il debutto di Adrian Noble, alla regia, per tredici anni direttore della Royal Shakespeare Company.

Il commento di Scappucci 

Speranza Scappucci ha affermato sul suo profilo Facebook: “Sono molto emozionata e sento fortemente la responsabilità per questo impegno improvviso e inatteso. Ringrazio il Sovrintendente Meyer e tutto il teatro, in particolare l’orchestra, per come mi hanno accolto e per la voglia di portare in scena la produzione nonostante le difficoltà”. La direttrice ha poi rivolto un pensiero speciale al maestro Evelino Pidò con l’augurio di poter riprendere l’attività al più presto.

 

di Valentina Colombo

LaScala_SperanzaScappucci

Guarda anche:

IN&AUT: a Milano il primo Festival sull’Autismo

Si è svolto a Milano l’IN&AUT Festival, la tre giorni dedicata al tema dell'inclusione sociale e al lavoro delle persone con autismo. Dal 13 al 15 maggio presso la Fabbrica del Vapore. Ad aprire...
Torino

Eurovision 2022: il 90% dei turisti tornerebbe in Italia

L’edizione italiana dell’Eurovision Song Contest si è conclusa con il trionfo del gruppo ucraino Kalush, spinto in vetta dal televoto. La kermesse musicale a Torino ha rappresentato un successo...
scuola

La scuola italiana tra le più stressanti al mondo

WeWorld afferma che tra i sistemi scolastici più stressanti al mondo c’è quello italiano e propone tre interventi per renderla più inclusiva e attenta al benessere fisico e psicologico degli...