Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

18 Giugno 2014 | Economia

Telefonica scopre le carte, offerta per Digital+

Va schiarendosi la nebbia attorno all’affaire Digital+ , pay-tv iberica in comproprietà tra diverse compagnie di telecomunicazione. L’operatore spagnolo Telefonica ha messo sul piatto 295 milioni di euro per far suo il 22% della società detenuto da Mediaset . L’offerta prevede l’aggiunta di 10 milioni di euro se Telefonica completerà l’acquisto del 56% di Digital+ controllato da Promotora de Informationes (Prisa) , per cui la trattativa è già in fase avanzata. Mediaset potrebbe alzare il suo bottino di altri 30 milioni se rinunciasse a ai diritti sulla quota di Prisa, mentre ulteriori 20 milioni dovrebbero essere versati per gli abbonati futuri che Telefonica attirerà nei prossimi quattro anni. Da Cologno Monzese, per il momento, non c’è stata una reazione ufficiale, ma l’intesa con Telefonica potrebbe garantire liquidità e sicurezze finanziarie in un periodo non facile per i canali Mediaset , colpiti dalla crisi del mercato pubblicitario e dalle difficoltà congiunte della famiglia Berlusconi. Anche a costo di perdere ui guadagni in potenza di Digital+.

Guarda anche:

In Italia aumentano i brevetti, crescono le invenzioni nel mondo tech

Brevetti in forte aumento su robot, biotech e fotonica. Crescono in Italia le invenzioni che riguardano il mondo tech. Non solo dunque i comparti che tradizionalmente sfornano più certificazioni,...

“La Cattedrale” sarà lo stadio più bello del mondo

Il Nuovo San Siro, contraddistinto da una forte identità e riconoscibilità, attrattivo, accessibile ed eco-sostenibile, rappresenterà una nuova icona per Milano, consentirà di sostenere lo sviluppo...

Alimentari, fiore all’occhiello del Paese, i maggiori rincari nel 2022

Il 2022 si apre con un vero e proprio boom di rincari. Non solo l’ennesimo allarme contagi con la galoppante diffusione della variante Omicron in tutta Europa, ma a complicare la vita degli italiani...