Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

30 Agosto 2023 | Attualità

Torna in Italia un incunabolo di Cristoforo Colombo sulla scoperta dell’America

La lettera dell’esploratore che scopri il Continente Nuovo era stata trafugata dalla Biblioteca Marciana di Venezia dove ora sarà riconsegnata.

Di nuovo in Italia un incunabolo, uno dei primi prodotti di tipografia detto anche quattrocentina, datato 1493, con cui Cristoforo Colombo annunciò ai Reali di Spagna la scoperta dell’America al suo rientro dal Nuovo Mondo.

La lettera

La lettera “de Insulis Indiae supera Gangem nuper inventis” proviene dal mercato statunitense. Qui erano confluiti alcuni rari incunaboli di Colombo, oggetto di monitoraggio da parte degli investigatori americani per la presunta presenza di falsi e di altri documenti evidentemente trafugati da biblioteche italiane ed europee.

L’epistola è composta da otto pagine scritte in latino. Le ricerche hanno svelato che il tipografo Stephan Plannack la stampò a Roma dopo il 29 aprile 1493 e che in epoca antecedente al 1988 venne trafugata dalla Biblioteca nazionale Marciana di Venezia.

La cerimonia di restituzione

Ora a Roma si è tenuta presso il ministero della Cultura la cerimonia di restituzione alla presenza del ministro Gennaro Sangiuliano e delle figure chiave dell’operazione. Tra queste, i Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, l’ambasciata USA, l’ICE. Nel corso della cerimonia, il ministro Sangiuliano ha anticipato la possibilità di organizzare una mostra itinerante dedicata a Cristoforo Colombo nelle città del Veneto, in collaborazione con il presidente della Regione, Luca Zaia.

Le indagini nel mercato statunitense

La lettera di Colombo era nelle mani di un facoltoso collezionista di Dallas, risultato, poi, esserne detentore in buona fede. Le verifiche sono state condotte dai Carabinieri dell’arte e dagli investigatori americani di H.S.I. (Homeland Security Investigation). Alle indagini ha contribuito il professor Paul Swope Needham, curatore della sezione libri antichi della Biblioteca Universitaria di Princeton (USA) ed esperto di riconosciuta competenza e collaboratore della polizia americana.

Il precedente

L’indagine, coordinata dalla Procura della Repubblica di Roma, è nata dalla prosecuzione delle attività che nel 2016 hanno consentito il recupero di un altro esemplare della lettera di Colombo trafugata dalla Biblioteca Riccardiana di Firenze e sostituita con un falso.

Di Valentina Colombo

Guarda anche:

Agli indiani piace sempre di più l’Italia, Milano in testa

Nell’arco di undici anni sono più che triplicate le presenze dei turisti dall’India nelle strutture italiane. Malpensa è lo scalo italiano più gettonato. Tra le mete preferite, le città d’arte....
Fast Boy e Raf

Seconda giovinezza per Self Control di Raf 

A quarant'anni dal lancio il suo refrain entra in Wave, collaborazione del cantante italiano con il duo tedesco Fast Boy Si intitola WAVE il singolo nato dalla collaborazione tra il duo...

Il maritozzo romano alla conquista di Londra

Il tipico dolce da colazione sta diventando molto popolare nella City dove la catena di caffetterie Caffè Nero lo ha aggiunto nel nuovo menu.  “Nessuno ci batte sulla cultura gastronomica”. Lo ha...