Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

5 Settembre 2013 | Attualità

Tornano i pacchi con Insinna

“Affari tuoi quest’anno compie dieci anni, serviva una scossa e per questo abbiamo chiamato Flavio Insinna: è lui la nuova scossa per il programma” . Così Giancarlo Leone , direttore di Rai 1 annuncia la ripresa autunnale dei pacchi sulla rete ammiraglia da  domenica 8 settembre, con il ritorno di Insinna alla conduzione dopo cinque anni di assenza. L’attore è così contento di riprendere il timone del gioco da confessare in pubblico: “Mi sono pure autoridotto lo stipendio. Al tavolo di Affari tuoi avevo lasciato un pezzo di cuore. Così ho accettato di trasformare questo teatro in Officina delle Vittorie. Mentre nel Paese si chiudono posti di lavoro, noi apriamo ogni sera questa saracinesca al delle Vittorie”. Questa edizione prevede anche delle new entry. Al telefono ci sarà una misteriosa e battagliera dottoressa che per ora vuole rimanere nell’anonimato e che farà dei battibecchi con Insinna, suggerendogli le trattative da intavolare con i concorrenti. Altre novità: ci sarà la musica dal vivo , con un pianista in studio; un personaggio animato chiamato Pachito legato al primi tre pacchi del gioco; e la Matta, la classica carta del re di denari, che potrà influire sull’andamento del gioco.

Guarda anche:

L’ Al al servizio della tutela del patrimonio culturale italiano

In Italia il traffico illecito di beni culturali viene contrastato dal personale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) con il supporto di piattaforme e archivi informatici...

Fondazione Italia Patria della Bellezza premia le realtà culturali italiane importanti ma poco note

Sono 22 le realtà culturali vincitrici del "Premio 2024 della Fondazione Italia Patria della Bellezza" giunto alla sua quarta edizione, di cui 3 premiate con un contributo complessivo di 60.000 euro...
Uomo nel grano - ph Pexels

Cibo Made in Italy non ci sarebbe senza il lavoro degli immigrati

Secondo nove casi studio sono centinaia di migliaia le persone giunte in Italia dall'estero che lavorano per i prodotti tipici italiani Fino al 50% di manodopera straniera dietro alle filiere....