Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

16 Maggio 2021 | Economia

Turisti in Italia quali sono le regole per entrare e accedere ai trasporti

Fino al 30 luglio i turisti dell’Unione Europea, dell’area Schengen, di Gran Bretagna e Israele non dovranno più fare la quarantena all’arrivo ma dovranno comunque avere un test negativo al Covid fatto non oltre le 48 ore precedenti all’ingresso in Italia.

Per i turisti provenienti con aerei da Stati Uniti, Canada, Giappone e Emirati Arabi con destinazione gli aeroporti di Roma, Milano, Venezia e Napoli è necessario fare un tampone alla partenza e uno all’arrivo e non è richiesta la quarantena. Diversi vettori si stanno attrezzando per fare i test direttamente in aeroporto.

Alcuni voli interni e treni sono ‘Covidfree’ e prevedono un test da fare prima di salire a bordo. E’ bene accertarsi sul sito della società di trasporto se il viaggio prevede il test perché è necessario presentarsi con un tampone fatto 48 prima della partenza o sottoporsi al tampone in stazione, presentandosi con almeno 30 minuti d’anticipo.

Rimane il divieto di ingresso per chi proviene o ha soggiornato in Brasile nei quattordici giorni precedenti all’arrivo in Italia. Sono esclusi coloro che hanno la residenza in Italia da prima del 13 febbraio 2021 e chi ha coniuge o figli minorenni in Italia. E’ richiesto in ogni caso un tampone o test negativo fatto nelle 72 ore precedenti all’orario di ingresso in Italia.

Guarda anche:

SOS frantoi. Il paradosso italiano

Unaprol e Coldiretti hanno recentemente presentato l’esclusivo rapporto su “La guerra dell’olio Made in Italy” diffuso all’alba dell’attuale campagna olearia 2022/2023. Ad emergere è un’incognita...

Come vendere tulipani agli olandesi!

Vale 1 miliardo di euro l'export made in Italy di piante fiori e fronde. Nel dettaglio, si tratta di 1.146.762.653 euro, in crescita del 22% rispetto allo stesso periodo del 2020 (erano 937.756.550...

Tornano nei campi italiani miglio e avena grazie al progetto europeo “Re- Cereal”

La coltivazione di avena, miglio e grano saraceno sta nuovamente attirando l'interesse degli agricoltori delle regioni alpine di Austria e Italia. Una notizia a beneficio dei 233.000 ciliaci ad oggi...