Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

2 Maggio 2013 | Economia

Tutti vogliono gli iBond

E’ boom per la domanda per gli iBond, le emissioni obbligazionarie in sei tranche che Apple si prepara a lanciare con l’aiuto di Goldman Sachs e Deutsche Bank. Secondo alcune fonti interne, la richiesta da parte degli investitori ha raggiunto un valore di 40 miliardi di dollari , più del doppio rispetto ai 10-15 miliardi di dollari che il produttore di iPhone e iPad sembra intenzionato a piazzare sul mercato. Se le stime verranno centrate, Cupertino diventerebbe la società autrice della più grande emissione obbligazionaria nella Corporate America, fatta eccezione per il settore finanziario.  Secondo stime ancora più ottimistiche Apple raccoglierà capitali fino a 20 miliardi. Se così fosse il record di titoli a debito emessi a livello mondiale, ora nelle mani di Roche (16,5 miliardi di dollari) e a seguire di FranceTelecom (16,4 miliardi di dollari), verrebbe superato permettendo ad Apple di raggiungere il primato.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...