Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

9 Marzo 2006 | Innovazione

UNA CAMPAGNA PER JILL CARROLL

Il “Christian Science Monitor” ha lanciato una campagna sulle tv irachene per dare un contributo alla liberazione della propria giornalista Jill Carroll, nelle mani di rapitori iracheni da oltre due mesi. Il messaggio registrato del giornale statunitense è stato trasmesso dalla tv di stato Iraqiya-Tv e dall’emittente privata Sharqiya. Il messaggio si apre con la scritta “Per favore aiutateci a liberare la giornalista Jill Carroll”. Seguono le foto della Carroll, compresa una nel quale indossa il velo islamico, e una voce che spiega chi è Jill carroll. Secondo il “Christian Science Monitor” la campagna è un modo per far conoscere alla gente irachena il volto della giornalista. Intorno alla giovane reporter è calato il silenzio e nulla si sa sulla sua sorte: l’ultimatum stabilito dai rapitori è scaduto il mese scorso.

Guarda anche:

Agricoltura 4.0, nel 2023 arriva la svolta

Più energia e meno impatto ambientale, grazie all’intelligenza artificiale in campo agricolo che il progetto europeo Symbiosyst – in cui sono coinvolti 18 partner tra cui per l’Italia l’Enea –...
Agrifood-tech

Agrifood-tech 2022, investiti in Italia 156 milioni

Dalle start up che si occupano di menù digitali a quelle che curano l’approvvigionamento, secondo TheFoodCons nel 2022 almeno 54 operazioni hanno voluto mantenere il Paese al passo con il panorama...

Intenso fruttato con sentori di noce? Ora ce lo dirà l’intelligenza artificiale?

Dall'Italia il sommelier personale del futuro, figlio della tecnologia Gpt. Nasce dall'intelligenza artificiale il sommelier personale italiano che consiglia quale vino abbinare a determinati...