Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

18 Settembre 2021 | Ambiente

Le alpi formano una corona sempre più verde

Ma con gran pena le reca giù”. A scuola, ai tempi, il nome delle Alpi e  il loro distribuirsi da ovest a est come una corona verde in capo all’Italia, veniva memorizzato con questa formula: Marittime Cozie Graie Pennine Lepontine Retiche Carniche Giulie. Una catena montuosa che racchiude 1.300 chilometri di montagne con una fortissima vocazione turistica, oltre che geografica, ambientale, storica e culturale.

E che secondo un recente studio condotto dall’ARPA Valle d’Aosta e coordinato dal Laboratorio di Ecologia Alpina dell’Università di Grenoble (CNRS, Université de Grenoble, Université Savoie Mont Blanc) starebbe diventando sempre più verde. E’ stato infatti osservato il fenomeno che vede le piante risalire le montagne e colonizzarle poco a poco fino ad aree di alta quota, con la conseguenza che le cime diventano più verdi.

I risultati dello studio, pubblicati in un paper dal titolo “The tempo of greening in the European Alps: Spatial variations on a common theme” sulla rivista scientifica Global Change Biology, mostrano inoltre come la tendenza sia tutt’altro che uniforme e come permanga una sostanziale incertezza sulle reali cause alla base di questa variabilità spaziale.

Secondo gli studiosi l’inverdimento in corso nelle Alpi riflette principalmente l’elevata reattività degli ecosistemi scarsamente vegetati che sono in grado di trarre il massimo beneficio dalla temperatura e dal miglioramento dell’habitat legato all’acqua sopra il limite del bosco.

 

di Arman Mariani

Guarda anche:

Polo Sud

L’Italia ai Poli fra passato e presente

La nave italiana Laura Bassi ha toccato il punto più interno del Polo Sud mai raggiunto da un'imbarcazione. Nel frattempo Milano torna a ospitare, dopo il restauro, la tenda rossa che ospitò la...

Agricoltura 4.0, nel 2023 arriva la svolta

Più energia e meno impatto ambientale, grazie all’intelligenza artificiale in campo agricolo che il progetto europeo Symbiosyst – in cui sono coinvolti 18 partner tra cui per l’Italia l’Enea –...

Premiata a Davos la startup italiana che porta Internet in fondo al mare

Lo spin-off della Sapienza di Roma per le comunicazioni subacquee spicca al World Economic Forum per aver aperto la strada all’Internet of Underwater Things. Una soluzione in più per la lotta al...