Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

11 Settembre 2022 | Attualità

Una moneta commemorativa per Raffaella Carrà

Torna a fare “Rumore” la regina della televisione italiana. Raffaella Carrà è stata votata in un sondaggio come il volto al quale dedicare la nuova moneta da 5 euro. Si attende la conferma del MEF.

Il Poligrafico e Zecca dello Stato italiano ha inserito la proposta di emissione di una moneta che celebri Raffaella Carrà per la serie “grandi artisti italiani” tra quelle sottoposte per il 2023 alla commissione tecnico-artistica. La commissione è preposta a valutare e definire le tematiche delle emissioni per le collezioni numismatiche annuali della Repubblica Italiana.

Quasi tutti i paesi che hanno adottato l’euro come moneta, oltre ai classici valori nominali, hanno coniato anche monete commemorative da collezionismo con valore nominale di 5 euro. L’Italia lo fa dal 2003.

La showgirl, scomparsa nel 2021, ha raccolto il maggior numero di voti in un sondaggio effettuato dal Poligrafico tra i collezionisti registrati al sito e-commerce shop.ipzs.it. Qui vengono anche vendute alcune monete.

Altri nomi di personaggi proposti nel corso del 2022 sono stati ad esempio Anna Magnani, Anna Marchesini e Monica Vitti. Negli anni passati, la stessa serie, composta di monete bimetalliche dal valore nominale di 5 euro, è stata dedicata a Eduardo De Filippo, Ennio Morricone e Alberto Sordi.

Il processo di selezione di tematiche e bozzetti per la collezione 2023 è in corso di svolgimento. Le scelte saranno operative con la pubblicazione in gazzetta ufficiale dei decreti del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Se la scelta sarà confermata, la presentazione ufficiale della moneta con la Carrà si svolgerà a gennaio 2023, in una cerimonia dedicata della Zecca dello Stato e del MEF.

Di Valentina Colombo.

 

 

 

Guarda anche:

Dart contro l’asteroide:  arrivano le immagini dal mini-satellite tutto made in Italy 

E’ la prima volta che il genere umano modifica lo stato orbitale di un corpo celeste. A fotografare questa unicità nella storia dello spazio è stato uno strumento realizzato da una squadra di...

l gran rifiuto dell’Italia

Da uno studio statistico pubblicato da Eurostat, dal 2004 al 2020 la quantità di rifiuti riciclati è aumentata in modo significativo: da 870 milioni di tonnellate nel 2004 ai 1.221 milioni di...

Il Salone Nautico di Genova chiude in crescita

6,1 miliardi di fatturato. Una crescita del 31,3% del fatturato globale rispetto all'anno scorso. Ma soprattutto 26.350 posti di lavoro, pari a un incremento del 9,7%. 03.812 visitatori e un...