Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

27 Febbraio 2008 | Attualità

Usa: ratificato contratto sceneggiatori dopo sciopero

Con il 93,6% di sì dei circa 4000 votanti, il sindacato degli scrittori, Writers Guild Association,  ha ratificato a Los Angeles l’accordo che ha  portato alla fine dello sciopero che per tre mesi ha paralizzato  l’industria cinematografica hollywoodiana.  Il nuovo contratto, che  scadrà nel 2011, è stato definito da Patric Verrone, presidente del  Wga Los Angeles “un nuovo inizio per gli sceneggiatori nell’era del  digitale”.  Intanto, ora che la macchina del cinema è tornata al lavoro, si fanno  i bilanci delle perdite provocate da uno sciopero che si è protratto  dal 10 novembre al 13 febbraio e che ha fermato la maggior parte  delle produzioni televisive ed anche un buon numero di progetti  cinematografici. In cento giorni di sciopero sono stati persi circa  due miliardi di dollari nella sola area di Los Angeles, e molti degli  impiegati dell’industria più importante del sud della California e  del suo indotto hanno perso il posto.  Ora Hollywood è tornata in  attività ma un’altra spada di Damocle pende sul cinema a stelle e  strisce: il  prossimo giugno scadrà il contratto di lavoro degli  attori e il Sag, sindacato che ne riunisce circa 120 mila, inizierà  le contrattazioni con i produttori. Se non sarà raggiunto un accordo,  la possibilità di un nuovo sciopero sarà concreta. Nei giorni scorsi  alcune delle celebrità iscritte al sindacato, George Clooney primo  tra tutti,  avevano chiesto ai leader del sindacato di fare il  possibile per arrivare ad un accordo ed evitare un altro stop delle  attività nella collina del cinema.

Guarda anche:

Donne e over 65 i bevitori italiani di vino nell’analisi post pandemia

Uno studio dell’agenzia Wine Intelligence traccia il profilo post pandemia del consumatore italiano del vino.  La pandemia ha modificato il profilo del consumatore italiano di vino che è sempre più...

Approvato il Super Green Pass, nuove regole dal 6 dicembre

Obbligo vaccinale e terza dose, estensione dell'obbligo del vaccino a nuove categorie, istituzione del Super Green pass a partire dal 6 dicembre e rafforzamento dei controlli e campagne promozionali...

Il fondo statunitense KKR presenta un’offerta per TIM sul 100% delle azioni

Il fondo statunitense KKR ha presentato un’offerta per acquisire il 100% delle azioni di Tim. Il socio di maggioranza dell’azienda di telecomunicazioni è Vivendi, società francese guidata da Vincent...