Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

23 Aprile 2013 | Economia

Usa: stop agli acquisti online esentasse

Il Senato ha votato per portare avanti il progetto di legge che potrebbe mettere fine agli acquisti online esentasse in molti Stati americani. Se la norma dovesse essere approvata in Congresso, gli Stati in cui risiedono gli acquirenti potranno riscuotere le tasse da rivenditori residenti in altri Stati. Il progetto di legge, che secondo il Wall Street Journal potrebbe essere votato a inizio maggio , sta suscitando consensi, ma anche forti opposizioni. Da una parte le amministrazioni sostengono che gli acquisti online esentasse colpiscano troppo duramente le casse statali, compromettendo anche l’attività dei rivenditori locali tradizionali. Dall’altra i gestori di portali per la compravendita online, primo fra tutti il gigante eBay, minacciano di dover imporre tasse ai consumatori, che così ci rimetterebbero. Il dibattito è iniziato nel 1992, quando la Corte Suprema americana ha stabilito che uno Stato non può rivendicare i contributi da un venditore che non abbia almeno un magazzino entro i suoi confini . La sentenza ha dato una forte spinta ai business online, ma in un momento come questo, in cui le amministrazioni pubbliche si trovano costrette a tagliare le spese, la norma potrebbe essere rivista.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...