Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

23 Gennaio 2013 | Attualità

Usigrai, sette riforme per cambiare la Rai

In periodo di agende, politiche, digitali e di sviluppo, non poteva mancare l’Agenda Rai , proposta dai lavoratori dell’azienda per ristrutturare e migliorare il servizio televisivo pubblico. L’ Usigrai ha stilato sette possibili riforme da applicare il prima possibile, per salvare la Rai, i suoi dipendenti e il suo pubblico. Innanzitutto, si chiede una revisione della legge Gasparri , per allentare la morsa dei partiti quanto meno sulla dirigenza di viale Mazzini. Un cambiamento del regolamento di gestione della Rai assicurerebbe maggiore autonomia e indipendenza al servizio pubblico, riducendone con ogni probabilità i costi. In secondo luogo, il segretario Usigrai Vittorio Di Trapani ha invocato maggiore severità e attenzione sull’evasione del canone , che è a livelli altissimi e toglie risorse alla Rai. I lavoratori chiedono anche una riforma della natura giuridica dell’azienda , così che non venga equiparata alla pubblica amministrazione e possa essere più competitiva sul mercato. Altro nodo cruciale è il conflitto di interessi , vera anomalia italiana: una legge in materia c’è già, ma secondo Usigrai serve tener conto delle tante derive ‘di conflitto’ possibili. Situazione di stallo simile per il piano frequenze , che va rivisto e in funzione della prossima asta e tenendo conto delle difficoltà di ricezione della Rai in molte parti d’Italia. Serve poi, secondo Di trapani, dare il via a un confronto sul futuro della Rai: “ Nel 2016 scade la concessione di servizio pubblico – ha detto il segretario -. Chiediamo che si parta con il dibattito, tenendo presente che il servizio pubblico è uno e indivisibile” . E così bisogna garantire pluralismo di contenuti e generi.

Guarda anche:

Isola_del_giglio

All’Isola del Giglio oltre le attese il ripristino dei fondali marini

Dopo dieci anni dal naufragio della Costa Concordia il ministero della Transizione ecologica conferma come davanti all'isola del Giglio "siano superiori alle attese i risultati degli interventi di...

Giornata della Memoria: il ricordo in Italia

Il 27 gennaio, si ricorda in tutto il mondo la Giornata della Memoria. Per non dimenticare l’orrore della Shoah. Lo sterminio del popolo ebraico, le leggi razziali, la persecuzione, i deportati nei...

Sanremo, al via la kermesse canora più cult d’Italia

Tutto pronto per il ritorno dal vivo del Festival della canzone italiana che dall'1 al 5 febbraio 2022 infiammerà il Teatro Ariston. Dopo l’inedita edizione senza pubblico del 2021, causa Covid,...