Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

15 Luglio 2021 | Attualità

Vacanze 2021: online si cerca l’Umbria ma si va in Puglia

Nella ricerca della località per le vacanze estive la regione più cliccata nei motori è l’Umbria ma il primo posto per le prenotazioni spetta alla Puglia. Tra le possibili motivazioni della scelta anche la possibilità di ottenere la somministrazione della seconda dose di vaccino per chi soggiorna nella regione per almeno 14 giorni.

Record di click per l’Umbria

 L’Umbria è la regione italiana più cercata su Google dai turisti che vogliono trascorrere le vacanze in Italia. Lo si evince dal bollettino di giugno dell’Ufficio studi Enit sull’andamento del turismo che assegna all’Umbria il primo posto nella top ten delle regioni italiane per le ricerche effettuate su Google per le vacanze in Italia. Molti attribuiscono il successo riscosso ai caratteristici paesaggi umbri e alla nuova campagna di comunicazione “io amo il mare verde dell’Umbria”.

Una campagna sostenuta nello stesso periodo da una attività di comunicazione basata sulla corposa lista di vip in villeggiatura nella regione. Solo per citarne alcuni: da Lady Gaga e Elton John in visita al Castello Procopio a nord di Perugia, il premio Oscar Colin Firth che sposando una umbra doc – Livia Giuggioli – ha trovato modo di fare il pendolare tra Londra e Città della Pieve. E ancora Gwyneth Paltrow, Liv Tyler, David Beckham e signora Posh. Spostandoci dalle parti di Pissignano rischieremmo di incrociare il padre della saga di Guerre Stellari George Lucas che ha ristrutturato un vecchio monastero dove ospita spesso e volentieri gli amici Francis Ford Coppola e Robert De Niro. Ultimo ma non per importanza il cantante britannico Ed Sheeran definito “il testimonial della regione, senza ambizione di diventarlo”. Il cantautore ha messo radici in una dimora a Paciano, venti camere con annessi terreni e vigne e ha promesso di far crescere i suoi figli qui, mantenendo il rito di sedersi a tavola in maniche di camicia tra gente comune, gustando tagliatelle alla spoletina.

I dati di Demoskopika

Negli stessi giorni però Demoskopica in collaborazione con l’università del Sannio ha pubblicato una graduatoria del tutto diversa, classificando le regioni che hanno collezionato più prenotazioni per l’estate 2021. Sul podio in ordine crescente troviamo la Sicilia che tra i mesi di giugno e settembre prevede di accogliere circa 6,5 milioni di persone; Toscana al secondo posto con la sua città d’arte e paesaggi rurali e regina della classifica la Puglia che registrerà un aumento del 34% rispetto al 2020, con un totale di 1,9 milioni di turisti e circa 10,6 milioni di presenze.

L’Umbria in questo caso non compare nella top ten delle regioni prescelte dai turisti per le loro vacanze italiane. La spiegazioni di tale incongruenza potrebbe essere imputata al funzionamento dell’algoritmo di Google. L’Umbria, in seguito alla pubblicazione di titoli acchiappa-click, è schizzata in cima alla classifica di Google Trends con oltre 500mila ricerche e click in pochissime ore.

I risultati delle due classifiche riportano dati contrastanti e sembra che non ci sia una reale correlazione tra ciò che suscita curiosità in chi cerca e la scelta definitiva della location prediletta per le vacanze estive.

Per chi ha scelto la Puglia

Per chi rientra nell’analisi di Demoskopica, scegliendo come meta la Puglia, è interessante sapere che dal 5 luglio chi soggiornerà nella regione per turismo e per almeno due settimane potrà ricevere la seconda dose del vaccino anti Covid in uno degli hub regionali. Paradosso dal lato opposto che vede nello stesso giorno lo stop e il posticipo delle prenotazioni per vaccinare gli under30 residenti in Puglia. Quindi vacanze in Puglia sì, ma con un incentivo in più per turisti e over30.

 

di Serena Campione

Polignano_a_mare_Puglia

Guarda anche:

Climatariani e nuove tendenze sulla tavola degli italiani

La pandemia ha colorato di “verde” la tavola degli italiani, tanto che 1 italiano su 6 dichiara di adeguare il proprio regime alimentare per ridurre l'impatto ambientale.   E’ quanto emerge dal...

Export agroalimentare italiano verso il record storico

L'alimentare italiano registrerà il primato storico nelle esportazioni raggiungendo quota 52 miliardi, mai registrato prima nella storia dell'Italia, se la tendenza di aumento del 13% sarà...

Torna a Milano Tuttofood, la fiera biennale dedicata all’ecosistema agro-alimentare

Tuttofood si terrà a Milano nel polo espositivo di Fiera Milano Rho dal 22 al 26 ottobre 2021, in concomitanza con HostMilano. Tuttofood è una manifestazione dal carattere globale che coinvolge il...