Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

9 Giugno 2014 | Economia

Vevo e Songza bocconi prelibati per il web

Vevo , piattaforma per la visione di video musicali in streaming, e Songza , applicazione che crea automaticamente compilation basate sui gusti musicali degli utenti, sono in vendita . In coda per aggiudicarseli ci sono alcuni dei marchi più prestigiosi di internet. I servizi musicali sono una delle frontiere più attive della net-economy, con le mille possibilità (anche pubblicitarie) offerte dallo streaming e dal consumo sui dispositivi mobili. Ecco dunque che non sorprendere sapere che in lizza per Vevo, attualmente di proprietà del produttore cinematografico Dreamworks , ci sono Facebook, Apple, Twitter e Google (che è già azionista di minoranza), oltre al colosso tlc At&t. Dreamworks vorrebbe vendere a causa delle difficoltà gestionali: il portale, che nel 2014 fatturerà circa 350 milioni di dollari, presenta un collegio composto da Universal, Sony Music, Abu Dhabi Media Company e Google. Troppe teste per procedere spediti nello sviluppo del business. Le offerte d’acquisto, però, dovranno aggirarsi intorno al miliardo di dollari, altrimenti tutto verrà rinviato. Google è interessata anche a Songza , che dello streaming profilato fa la sua ragion d’essere. Il servizio musicale conta 5,5 milioni di iscritti e secondo il motore di ricerca può valere un investimento di 15 milioni di dollari. La compagnia di Mountain View potrebbe integrare le funzionalità della app a YouTube, lanciando al più presto il suo dispensatore di musica online, fruibile su computer e – soprattutto – su smartphone. Il business in rete, come dimostra l’acquisizione miliardaria di Beats Music da parte di Apple, si fa anche con le sette note.

Guarda anche:

La Repubblica degli Stagisti - Standsome

La Repubblica degli Stagisti diventa un fenomeno sovranazionale

L'idea nata qualche anno fa in Italia per raccontare il disagio di giovani e meno giovani alle prese con il lavoro travestito da stage Come ogni anno in giugno, la Repubblica degli Stagisti ha fatto...
pasta-italian-food-ph m_krohn

I turisti americani portano in Italia 6,5 miliardi e portano a casa la dieta

Dal 2000 circa i vacanzieri a stelle e strisce nel Bel Paese sono aumentati e vengono soprattutto per cibo e vino Il 90% dei turisti americani indica il cibo e il vino come il motivo per cui...

Finocchiona, Prosciutto Toscano e Prosciutto di Norcia: ok Usa all’export di salumi da Umbria e Toscana

Si è finalmente giunti alla pubblicazione sul Federal Register della Notice dell’allargamento dei confini dell’area italiana indenne dalla Malattia vescicolare del suino (MVS). Dopo circa otto anni...