Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

11 Marzo 2013 | Economia

Windows Phone, le quote di Nokia e Microsoft

La partnership tra Nokia e Microsoft in ambito smartphone sta permettendo al marchio finlandese di rilanciarsi sul mercato internazionale, grazie alla serie Lumia, e a Windows 8 di conquistare i favori dell’utenza e degli analisti di settore. L’accordo tra i due colossi comporta investimenti ingenti : da una parte ci sono i costi di licenza, dall’altra quelli di sviluppo del software e il suo miglioramento. Il saldo, per il momento, è positivo per entrambe le compagnie. Nokia ha rivelato di aver versato una cifra compresa tra i 150-200 milioni di dollari a trimestre per l’adozione di Windows sui cellulari Lumia: questa somma ha consentito di avere margini di guadagno su ogni dispositivo venduto e accumulare un piccolo capitale. Microsoft, invece, versa ogni tre mesi 250 milioni di dollari per il fornimento della piattaforma (il totale a fine accordo sarà di svariati miliardi di dollari). La casa scandinava, però, dovrà affrontare un pagamento finale che, secondo le stime, potrebbe costarle un saldo negativo di circa 500 milioni. A meno che i prossimo modelli non incrementino sensibilmente le vendite.

Guarda anche:

Sanremo_vincitori

Festival di Sanremo: sono solo canzonette (?)

A giudicare dai dati diffusi da una ricerca di EY la risposta parrebbe essere no e anche se lo fossero, l’impatto economico è assai elevato: 205 milioni di euro, di cui 77 di valore aggiunto...
Italia ultima per merito in Europa - ph. Marzena7

Italia ultima in Europa per Merito

Secondo il Forum della Meritocrazia questa situazione incide sul calo dell'economia, che in quasi 30 anni ha perso 26 punti percentuali Non basta mettere la parola "merito" nel nome di un ministero...

Città e luoghi d’arte trainano il turismo in Italia anche nel 1° trimestre 2024

L'Osservatorio Turismo Confcommercio-Swg prevede per il primo trimestre 2024 oltre venti milioni di partenze tra gennaio e marzo. Preferiti i soggiorni brevi e le città d’arte. Dopo la ripresa...