Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

12 Gennaio 2006 | Innovazione

BRITISH TELECOM LANCERà ENTRO L’ANNO SERVIZIO MOVIO PER TV SUI TELEFONINI

British Telecom lancerà entro quest’anno un servizio di tv sui telefonini. La decisione arriva in seguito al successo ottenuto dalla fase pilota del servizio, chiamato Movio, che è stato sperimentato dalla scorsa estate fino a oggi nella zona di Londra. Movio nasce dall’accordo fra BT e Virgin Mobile per fornire programmi tv e musica sui cellulari con tecnologia Dab. Secondo BT, il risultato della fase sperimentale è stato “estremamente positivo” e ha dimostrato che esiste “una forte domanda per la tv e la radio sui telefoni cellulari”. Tre quarti dei consumatori infatti sembrano essere disposti a spendere fino a 8 sterline al mese per il servizio, che originariamente si chiamava “LiveTime”. La fase pilota, durata quattro mesi, ha interessato 1.000 utilizzatori. Dai risultati emerge che il 73% delle persone coinvolte è disposto a pagare per BT Movio rimanendo con il proprio operatore se il prezzo fosse competitivo. Il 38% ha affermato di essere pronto a passare a BT per avere Movio.

Guarda anche:

Tecnologie dell’idrogeno, Italia ai primi posti per brevetti

L'Italia è fra i primi posti in Europa nei brevetti per la transizione verso l'idrogeno, specie quello 'verde' da fonti non fossili.  Secondo lo studio congiunto condotto dall'Ufficio europeo dei...
Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino grazie al Pnrr

Tumore al Pancreas, si lavora al vaccino da Torino a Palermo

Dai fondi del Pnrr arriva un finanziamento di 950 mila euro per prevenire la malattia che ha portato via Gianluca Vialli (e altre 12 mila persone ogni anno). Un vaccino 2.0 a Dna per la cura del...
Heal Italia, medicina di precisione

Medicina di precisione, è partito il progetto Heal Italia

Un partenariato di 12 università e 13 istituzioni pubbliche e private non partecipate dal MUR lavorerà per tre anni, con advisory board internazionali, per condividere dati e trovare cure sempre più...