Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

23 Gennaio 2013 | Attualità

Censura cinese a Bond, il pubblico non ci sta

Le sforbiciate a Skyfall , l’ultimo film di James Bond che in Cina è arrivato solo ieri, hanno fatto infuriare gli utenti dei microblog cinesi, che denunciano l’ennesima censura.  ” E’ snervante! Ogni volta la stessa cosa”, ha scritto l’utente Niccilee su Sina Weibo. ” Abbiamo atteso il film così tanto ed ecco che lo tagliano e lo ritagliano “, ha aggiunto esasperato. Tra le scene finite sotto la censura di Pechino, quella nella quale il sicario Patrice uccide una guardia di sicurezza cinese in un grattacielo di Shangai. ” Avrebbe potuto spingere all’emulazione altri criminali” , si è chiesta Leslie Zhuang, una spettatrice delusa. ” Se tagliate queste parti, allora non importate il film “, si è lamentata. Anche i dialogi di Skyfall sono stati rivisti, con i sottotitoli in cinese che non sempre corrispondono a quanto dicono gli attori , tra cui un’allusione che Bond fa alla prostituzione a Macao o la frase in cui Javier Bardem racconta della tortura subita da parte delle forze di sicurezza cinesi.

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.