Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

21 Maggio 2008 | Attualità

Conferenza Copeam nomina nuove cariche direttive

All’interno della 15^ conferenza permanente dell’audiovisivo mediterraneo Copeam, che si è tenuta a Budapest, l’assemblea generale dei soci ha eletto i nuovi membri per le cariche direttive dell’associazione. Il nuovo presidente sarà Emmanuel Hoog; riconfermata a segretario generale Alessandra Paradisi, responsabile della struttura relazioni internazionali della Rai, riconfermato anche il presidente del comitato finanziario, Pier Luigi Malesani. Il comitato direttivo è stato parzialmente rinnovato, con l’elezione di otto membri per i diversi organismi radiotelevisivi; alla presidenza di due delle otto commissioni di lavoro, sono stati collocati due rappresentanti Rai: Paolo Cantore, vicedirettore di RaiNews 24, e Loredana Cornero. Copeam, in collaborazione con la radio e la televisione pubbliche della Romania (Srr e Tvr) ha avviato una tre giorni di confronti, dibattiti e attività multilaterali, invitando personalità di spicco del mondo istituzionale, mediatico e culturale a definire sinergie e linee di azione  per promuovere nuove rappresentazioni della società multiculturale. La conferenza, dedicata al dialogo interculturale, ha ospitato 200 professionisti dell’audiovisivo e della cultura della regione euro-mediterranea, tra cui 33 delle più importanti radiotelevisioni pubbliche e numerose organizzazioni internazionali e professionali.

Guarda anche:

Treno del Foliage, un viaggio tra i colori dell’autunno

Dal 15 ottobre al 6 novembre sarà possibile vivere un piacevole viaggio tra i colori dell’autunno lungo 52 km, da Domodossola a Locarno.  La tratta percorsa dal Treno del Foliage è stata inserita...

Le elezioni italiane viste dall’estero

La vittoria di Giorgia Meloni alla guida di Fratelli d’Italia è stata commentata dai principali quotidiani internazionali. La vittoria della coalizione di centro destra guidata da Fratelli d’Italia...

I robot amici dell’uomo. La ricerca è italiana

Sono robot collaborativi, nati per aiutare i chirurghi a “sentire” gli organi durante un’operazione anche a migliaia di chilometri di distanza, progettati per sollevare delicatamente anziani o malati allettati, per fare pulizie in casa, per lavorare nelle fabbriche, con compiti più rischiosi, riducendo le possibilità di infortuni.