Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

30 Marzo 2006 | Attualità

DI PIETRO: NO A SCRUTINIO ELETTRONICO

Antonio Di Pietro chiede al ministro dell’Interno Giuseppe Pisanu che alle prossime elezioni del 9 aprile lo scrutinio elettronico, che interessa quattro regioni e il 25% dei voti complessivi, “non abbia alcuna validità ai fini del conteggio delle votazioni”. Dopo l’inchiesta di “Diario” ripresa sullo scorso numero di Broadcast&Video che ha sollevato dubbi sullo scrutinio elettronico, Di Pietro chiede a Pisanu le ragioni che hanno portato ad assegnare il ”software, l’hardware, la consulenza e la gestione operativa per lo scrutinio elettronico alle società Eds, Accenture, Telecom Italia e Adecco con procedura d’urgenza e a trattativa privata”. Inoltre chiede “quali procedure sono state messe in atto per la sicurezza dei dati” e che sia resa pubblica “la copia del codice del software utilizzato”

Guarda anche:

IN&AUT: a Milano il primo Festival sull’Autismo

Si è svolto a Milano l’IN&AUT Festival, la tre giorni dedicata al tema dell'inclusione sociale e al lavoro delle persone con autismo. Dal 13 al 15 maggio presso la Fabbrica del Vapore. Ad aprire...
Torino

Eurovision 2022: il 90% dei turisti tornerebbe in Italia

L’edizione italiana dell’Eurovision Song Contest si è conclusa con il trionfo del gruppo ucraino Kalush, spinto in vetta dal televoto. La kermesse musicale a Torino ha rappresentato un successo...
scuola

La scuola italiana tra le più stressanti al mondo

WeWorld afferma che tra i sistemi scolastici più stressanti al mondo c’è quello italiano e propone tre interventi per renderla più inclusiva e attenta al benessere fisico e psicologico degli...