Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

10 Dicembre 2021 | Attualità

Dopo oltre trent’anni le opere di Irving Penn tornano in Italia

Cardi Gallery riporta a Milano uno dei fotografi più significativi del Novecento, l’americano Irving Penn, con un’ampia rassegna delle sue opere e una sala dedicata all’Italia, paese molto amato dall’artista.

La mostra, che è visitabili alla Cardi Gallery in Porta Nuova a Milano fino al 22 dicembre, è sviluppata su due piani, di cui il primo dedicato esclusivamente al legame speciale dell’artista con l’Italia dove ha vissuto e lavorato  In quest’area si trovano ritratti di alcune delle personalità più importanti del Novecento italiano – come Giorgio De Chirico, Luciano Pavarotti e Sophia Loren – fino ad arrivare alle fotografie realizzate durante la Seconda Guerra Mondiale. Questa sezione rappresenta per l’artista un lavoro formativo tale che, con le parole dello stesso Penn, lo avrebbe reso “un fotografo professionista”.

A partire dagli anni quaranta e per i successivi sessant’anni, Penn si dedicò alla fotografia professionale: scattò oltre centocinquanta copertine per Vogue e realizzò migliaia di editoriali all’avanguardia che per la loro semplicità formale e l’uso della luce naturale formano un’eredità senza precedenti, espandendo il potenziale creativo della fotografia in un’epoca in cui essa era intesa come semplice mezzo di comunicazione.

L’esposizione riunisce al suo interno numerosi capolavori che analizzano soggetti differenti, che vanno dai già citati ritratti di celebrità, a imponenti immagini di detriti stradali e nature morte surreali, oltre che una selezione di editoriali di moda prodotti per Vogue, come l’iconica Black and White Vogue Cover.

La mostra sottolinea il particolare linguaggio visivo dell’artista, che attinge a segni che rivelano il mondo reale e la sua verità, rendendo il fotografo un genio stilistico determinante.

La mostra è stata realizzata in collaborazione con The Irving Penn Foundation e grazie alla generosa disponibilità di Pace Gallery.

É visitabile: 

Da lunedì a venerdì dalle 10.00 alle 18.30 – Sabato dalle 11.00 alle 18.00. 

di Sara Giudice

Irving Penn

Guarda anche:

vegetali - Nika_Akin

L’Erbario centrale italiano di Firenze diventa digitale

Oltre due milioni di campioni vegetali, cui si aggiungono i 2 milioni provenienti da altre collezioni. Diventeranno file entro l'agosto 2025, grazie a 7 milioni di finanziamento. Trasformare...

È in Italia la città in cui si mangia meglio al mondo

Ad affermarlo è una ricerca fatta dalla rivista Time Out che ha eletto Napoli, con la sua pizza Margherita, vincitrice fra 20 città del mondo. Al secondo posto Johannesburg e al terzo Lima. Per...
medici di base - congresso

In Italia mancano i medici di base

A lanciare l'allarme un congresso in Lombardia della Società Italiana dei Medici di Medicina Generale e delle Cure Primarie. Meglio non stare male in Italia, nemmeno in una regione ricca come la...