Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

13 Aprile 2006 | Innovazione

GALEOTTO FU IL TELEFONINO

Una donna è stata condannata a un mese di reclusione per non aver mai richiamato il figlio minorenne sul telefoninoNon richiama il figlio minorenne sul cellulare e un tribunale la condanna a un mese di reclusione. E’ costata cara la dimenticanza di una donna di 46 anni che si è vista condannata dal tribunale di Roma con la motivazione di aver violato gli obblighi di assistenza morale e materiale nei confronti del figlio minorenne. Alla sentenza del giudice si è arrivati in seguito alla querela sporta dall’ex marito della donna, padre del quindicenne. L’uomo si è rivolto alla giustizia perché, sosteneva, “lei prometteva di richiamare il ragazzo, ma non l’ha mai fatto” nonostante le ripetute telefonate del figlio. E il tribunale, in primo grado, ha dato ragione all’uomo: la donna, non richiamando il ragazzo, ha evaso l’obbligo di assistenza che ha come madre nei confronti del figlio. E la conseguente condanna a un mese di reclusione. La donna, stupita, impugnerà la sentenza.

Guarda anche:

padova-ph. frizio

L’università di Padova studia lo spazio con Usra

L'ateneo della città veneta è il primo in Italia a entrare nell'associazione per la ricerca spaziale L'Università di Padova fa parte di Usra, associazione Universitaria per la Ricerca Spaziale con...

A Catania i primi due interventi chirurgici con visore Apple

Sono stati eseguiti al Policlinico di Catania i primi due interventi di oftalmoplastica con l'utilizzo del visore Apple Vision Pro. È la prima volta al mondo che nel campo della medicina oculistica...
plato-platone-GDJ

Le ultime ore di Platone nei papiri di Ercolano

I resti al centro di uno studio condotto con Università di Pisa, Istituto di Scienze del Patrimonio Culturale (Ispc) e Istituto di Linguistica Computazionale del CNR   La pazienza di Platone morente...