Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content

3 Maggio 2013 | Attualità

Gran Bretagna, ancora scandalo pedofilia per la tv

Lo scandalo di personaggi famosi coinvolti in vicende di pedofilia in Gran Bretagna si allarga . Dopo la vicenda di Jimmy Savile , presentatore della Bbc morto nel 2011 che sarebbe stato responsabile di almeno 214 casi di abusi, ora tocca all’ attore William Roache . L’81enne, protagonista della soap Coronation Street (in onda dal 1960 su Itv ), è stato incriminato per aver s tuprato due volte, fra l’aprile e il luglio 1967, una 15enne. Roache comparirà di fronte al giudice il prossimo 14 maggio. A marzo, in un’intervista all’emittente neozelandese Tnz, aveva dichiarato che “ è facile per gli uomini famosi essere ‘presi in trappola’ da giovani groupie adoranti che si gettano nelle loro braccia, e che le vittime di abusi sessuali  “ pagano il prezzo del loro comportamento in vite precedenti” . L’attore, l’unico del cast originale della serie è il secondo attore della soap opera a finire in tribunale quest’anno: il suo collega Michael  Le Vell , 50 anni, è stato incriminato a febbraio con l’accusa di stupro ai danni di un bambino. I loro personaggi sono stati esclusi dal programma.

Guarda anche:

Pompei

La tecnologia entra nella storia di Pompei

Nuove iniziative sperimentali per il recupero di reperti del Parco archeologico di Pompei sono realizzate grazie al digitale e alla robotica e con il contributo di realtà italiane e internazionali....
Eustorgio

A Milano nasce il più grande archivio di documenti storici d’Europa

Il Comune di Milano ha approvato la realizzazione del nuovo impianto di archiviazione all’interno della Cittadella degli archivi di Milano. La ricerca dei documenti è affidata a Eustorgio, un robot...

Alimentari, fiore all’occhiello del Paese, i maggiori rincari nel 2022

Il 2022 si apre con un vero e proprio boom di rincari. Non solo l’ennesimo allarme contagi con la galoppante diffusione della variante Omicron in tutta Europa, ma a complicare la vita degli italiani...