Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

22 Marzo 2011 | Attualità

La prossima sfida del digitale è il web

Il 2010 potrà essere ricordato, televisivamente parlando, come l’anno dell’effettivo passaggio al digitale terrestre . Negli ultimi dodici mesi, il cambio di piattaforma ha coinvolto il 90% degli italiani, permettendo alla nostra penisola di allinearsi agli standard dei più avanzati paesi europei, Spagna, Gran Bretagna e Francia, tutti vicini al 100% di famiglie ormai digitalizzate.   Secondo i dati raccolti da e-Media Institute, l ’Italia ha recuperato terreno grazie all’accelerazione delle regioni centro-settentrionali , che tra la primavera e l’inverno scorsi hanno completato lo switch-off, abbandonando il vecchio segnale analogico.   Per i broadcaster europei comincia ora la seconda fase della digitalizzazione , in cui bisognerà integrare il piccolo schermo e internet, grazie ai nuovi televisori in grado di sfruttare servizi specifici della rete, ma anche grazie alla diffusione della banda larga. Proprio le infrastrutture per il web veloce costituiscono al momento la barriera principale al lancio delle web-tv.

Guarda anche:

Venduto l’ex scalo ferroviario di Porta Romana a Milano, ospiterà il Villaggio Olimpico

L’ex scalo ferroviario milanese di Porta Romana è stato venduto per 180 milioni di euro da FS Sistemi Urbani, società capofila del Polo Urbano del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane. A comprarlo...
Scarpa Rossa su libro ad Albisola Superiore

Tante iniziative in Italia contro la violenza sulle donne

Molti gli appuntamenti in occasione del 25 novembre, dalle scarpette rosse sparse per le città al numero per chiedere aiuto sulle confezioni del latte.   Per dar conto delle molte iniziative in...
turisti-Italia

Uno studio condotto da Istituto Piepoli ci dice che l’Italia resta tra le mete preferite per le vacanze dei turisti stranieri in Europa

L’indagine è stata realizzata per Confturismo-Confcommercio su un campione rappresentativo di viaggiatori americani, brasiliani, tedeschi, francesi e britannici, che prima della pandemia...