Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors
Generic selectors
Exact matches only
Search in title
Search in content
Post Type Selectors

17 Aprile 2023 | Ambiente, Attualità

L’eco-maratona più lunga al mondo si corre in Italia

Si svolge dal 29 aprile al 5 maggio 2023 la nona edizione di Keep Clean and Run for Peace, gara di plogging dalla Marmolada alla Lombardia.

Immaginate di correre su e giù per prati e montagne raccogliendo rifiuti abbandonati in un sacchetto. È il plogging, attività sportiva all’insegna dell’ecologia che Roberto Cavallo ha trasformato in una gara benefica con partecipanti da tutto il mondo. Quest’anno il percorso si snoda dal ghiacciaio della Marmolada in Trentino fino ai laghi minori della Lombardia, dal 29 aprile al 5 maggio. Gli hashtag sui social sono #keepcleanandrun #KCR23 #pulisciecorri.

Una storia recente

Dal 2015 la manifestazione attraversa l’Italia, e non solo, per sensibilizzare le persone rispetto al fenomeno del littering, quella brutta abitudine per cui si buttano in giro cartacce, bottigliette, fazzoletti, mozziconi e altri rifiuti: magari piccoli e apparentemente innocui se presi da soli, ma destinati alla lunga a imbrattare e inquinare anche i luoghi più impervi. Negli anni Roberto Cavallo ha portato in ogni Comune attraversato un messaggio a favore della sostenibilità, invitando scuole e amministrazioni a organizzare azioni di pulizia. KCR rappresenta d’altronde l’evento di lancio di Let’s Clean Up Europe, campagna di sensibilizzazione europea che unisce tutte le azioni di clean-up e di plogging organizzate sul Vecchio Continente.

Roberto Cavallo durante l'edizione di KCR 2022

Roberto Cavallo durante l’edizione di KCR 2022

La Marmolada, un luogo simbolo

Sabato 29 aprile le due iniziative partiranno da un luogo dal forte potere simbolico: Malga Ciapela, sotto il ghiacciaio della Marmolada, tragico esempio degli effetti del surriscaldamento globale sulle montagne italiane. Il percorso si svilupperà poi in sette tappe fino a venerdì 5 maggio a Gandino, in provincia di Bergamo. Un percorso tutto montano che toccherà la Val di Fassa, la Val di Fiemme, la Valsugana e Trento, per poi passare al lago di Ledro, al lago di Idro, fino alla conca del Farno e alla Val Gandino.

La plastica di lago

In ognuno dei 14 laghi individuati lungo il percorso verrà effettuato un campionamento per verificare la presenza di microplastiche, in collaborazione con il Dipartimento Scienze e Politiche Ambientali dell’Università Statale di Milano, sotto la direzione del professor Marco Parolini. I risultati di questa ricerca saranno poi pubblicati, dando vita a una vera e propria attività di citizen science: i cittadini coinvolti dalla manifestazione, infatti, saranno ricercatori per un giorno, per aiutare a comprendere meglio insieme gli effetti dell’inquinamento in ambienti apparentemente incontaminati.

di Daniela Faggion

Keep Clean and Run for Peace

Guarda anche:

L’ Al al servizio della tutela del patrimonio culturale italiano

In Italia il traffico illecito di beni culturali viene contrastato dal personale del Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale (TPC) con il supporto di piattaforme e archivi informatici...

Fondazione Italia Patria della Bellezza premia le realtà culturali italiane importanti ma poco note

Sono 22 le realtà culturali vincitrici del "Premio 2024 della Fondazione Italia Patria della Bellezza" giunto alla sua quarta edizione, di cui 3 premiate con un contributo complessivo di 60.000 euro...
Uomo nel grano - ph Pexels

Cibo Made in Italy non ci sarebbe senza il lavoro degli immigrati

Secondo nove casi studio sono centinaia di migliaia le persone giunte in Italia dall'estero che lavorano per i prodotti tipici italiani Fino al 50% di manodopera straniera dietro alle filiere....